CUPRA MARITTIMA – Pubblica illuminazione. Il comune di Cupra Marittima ha aderito al Cev (Consorzio di enti pubblici per l’energia) il consorzio che coinvolge oltre mille Comuni italiani uniti per abbattere i costi dell’energia e diffondere, insieme, i temi del risparmio energetico e della sostenibilità ambientale.

“La scelta di far parte di questo consorzio rappresenta la prosecuzione di azioni già avviate nel corso degli ultimi anni da quando cioè si è provveduto alla cessazione dell’esternalizzazione del servizio di Pubblica Illuminazione con risparmi consistenti per la collettività”. Questo è quanto affermato dall’assessore ai lavori pubblici Graziano Cognigni.

Un passo verso un obiettivo chiaro per l’amministrazione D’Annibali, risparmiare sui costi d’acquisto dell’energia garantendosi nel contempo una fornitura 100% proveniente da fonti rinnovabili.

Cognini prosegue: “In sostanza l’adesione al Cev consentirà di migliorare l’efficienza e l’economicità di tutte le problematiche relative all’energia, semplificando le attività di programmazione in tema energetico. Attraverso la società controllata Global Power Service spa, il consorzio Cev è in grado di acquistare direttamente l’energia sul libero mercato senza intermediari e di far quindi risparmiare gli associati”.

Anche il primo cittadino parla di questo provvedimento come “positivo”.

A questo provvedimento si aggiunge, proprio in questi giorni, l‘istallazione, su tutte le lampade dell’impianto di illuminazione pubblica (circa 1600 punti), di dispositivi elettronici nominati “Tronic Power“, che abbasseranno automaticamente la tensione dopo la mezzanotte, permettendo un risparmio sui consumi di oltre il 30%.

“Siamo orgogliosi – afferma infine Cognigni- di avere anticipato il contenuto recentissimo della legge di stabilità che prevede proprio in questi giorni con l’operazione “Cieli Bui” lo spegnimento dell’illuminazione, ovvero il suo affievolimento, anche automatico, attraverso appositi dispositivi, durante tutte o parte delle ore notturne”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 236 volte, 1 oggi)