GROTTAMMARE – Si è svolta nella mattinata di martedì 16 ottobre, nell’Aula Magna dell’Istituto Tecnico per Geometri di Grottammare, la cerimonia di consegna di 23 borse di studio per gli allievi più meritevoli dell’anno scolastico appena trascorso.

La consegna è avvenuta alla presenza di genitori, alunni e alcune cariche scolastiche e politiche quali la Presidente del Consiglio Comunale di Ripatransone con delega alla Pubblica Istruzione Diana De Angelis e l’assessore Daniele Mariani di Grottammare che hanno sottolineato l’importanza che acquisiscono tali cerimonie per valorizzare i giovani talenti nostrani che rappresentano il futuro di questo paese nonché la classe dirigente di domani, pur vivendo in tempi difficili per la scuola pubblica che rimane sempre però un baluardo insostituibile della critica e del sapere a disposizione di tutti.

In tal senso la cerimonia è stata avviata dalla professoressa Listrani che ha letto alcuni passi tratti dai discorsi inaugurali degli anni scolastici passati dell’ex Presidente della Repubblica Carlo Azeglio Ciampi e uno spezzone del celebre discorso di Piero Calamandrei “Facciamo l’Ipotesi” tenuto l’11 febbraio del 1950 ma attualissimo per i contenuti inerenti l’indispensabilità dell’istruzione pubblica. L’iniziativa ha voluto rimarcare tramite voci di indubbia autorevolezza la necessità e i motivi per cui uno stato moderno e civile non possa non avere un’eccellente sistema di istruzione pubblica, che insegni a tutti i suoi cittadini a pensare con la propria testa fin dalla più tenera età.

A tal proposito la preside  Rosanna Moretti ha sottolineato come “pur in tempi di continui tagli alla scuola pubblica vista sempre più come peso e non come una risorsa, l’Itas Fazzini-Mercantini ha deciso di istituire queste piccole ma significative borse di studio del valore di euro 200 agli studenti più in gamba dell’ anno accademico appena concluso.

Nonostante non sia una cifra sbalorditiva questa ricompensa vuole invogliare gli alunni a far uscire fuori le proprie capacità e a far capire che la scuola prima che palestra di carriere vuole essere una scuola di pensiero e formazione critica, scevra da dogmi o imposizioni. Non c’è libertà senza sapere critico”.  Insomma un invito ai ragazzi a studiare per diventare cittadini liberi e consapevoli prima di qualsiasi ritorno economico a venire sottolineato anche dal presidente Filippo Nespeca.

I 23 migliori alunni che hanno ricevuto la borsa di studio sono:  Elisabetta Piergallini, Enrica Picciola, Valentina Pignotti, Simonetta Carosi, Amina Giobbi, Gloria Partemi, Marco Talamonti, Giorgia Amore, Filippo Fortuna, Tania Buonanno, Alessia Pacifici, Elena Pica, Arianna Garzia, Cesare Cellini, Stefano Nespeca, Veronica Calvaresi, Leonardo Binni, Lorenzo Brandimarti, Francesca Straccia, Valentina Pagliarini, Manuela Piunti, Giada Camaiani, Roberta Quinzi.

Una Borsa di studio speciale del valore di 1.000 euro,infine, è stata donata dalla Banca Carifermo nota altresi come Pagella d’Oro a Loreta Bruni ed Alessandra Amichetti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.294 volte, 1 oggi)