GROTTAMMARE – Tornerà ad ospitare partite di calcetto, il campo di Castelvecchio Calvisio (è un comune con meno di 200 abitanti. Fa parte della Comunità montana Campo Imperatore-Piana di Navelli), utilizzato per il ricovero degli sfollati vittime del terremoto che colpì l’Abruzzo nell’aprile 2009.

Saranno destinati a questo i fondi raccolti tramite la sottoscrizione pubblica attivata a suo tempo dalla città di Grottammare per manifestare solidarietà alla popolazione abruzzese.

Il sindaco Luigi Merli ha già provveduto a effettuare il versamento a favore del comune aquilano della somma di 10 mila 780 euro, depositata in un conto aperto immediatamente dopo il sisma e sul quale tanti grottammaresi, in forma singola o associata, avevano versato contributi.

In particolare, tante associazioni, per lo più sportive, si erano adoperate per il buon esito della sottoscrizione veicolandola tra i propri soci. Da qui, la scelta di indirizzare i fondi al recupero del campetto di calcetto del paese.

Il progetto di ristrutturare l’impianto sportivo era tra le ipotesi avanzate dal sindaco di Castelvecchio, Dionisio Ciuffini, all’assessore alle Politiche sociali, Daniele Mariani, che aveva preso contatti con il piccolo comune aquilano grazie alla segnalazione di un volontario della Protezione civile.

Il campetto si trova in un’area verde appena fuori il centro abitato e necessità di varie opere di manutenzione straordinaria per ripristinarne le funzioni.

Qualche settimana fa, dunque, “a seguito di colloqui avuti con i rappresentanti delle associazioni grottammaresi che più hanno contribuito alla sottoscrizione”, la giunta comunale ha deliberato di “ destinare l’importo raccolto al cofinanziamento dei lavori per la riattivazione del campo da calcetto. 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 304 volte, 1 oggi)