SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Amedeo Ciccanti torna a prendere le difese delle imprese balneari. “L’Udc – afferma l’onorevole centrista – ha per anni ha chiesto la deroga alla Bolkestein vista la specificità delle concessioni e ha votato contro le aste previste dall’art.11 della legge comunitaria 2011 voluta dal Governo Berlusconi e la sua maggioranza”.

Ciccanti ha portato il suo supporto alla categoria nella giornata di lunedì, sia all’assemblea delle maggiori organizzazioni sindacali riunite alla Rotonda di Senigallia, che alla Fiera di Rimini, dove partecipava l’Itb. “L’Udc – aggiunge il parlamentare marchigiano – sosterrà’ l’impresa familiare e la micro impresa, affinche’ si possa proseguire l’attivita’ turistica in un quadro di certezze giuridiche ed economiche”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 320 volte, 1 oggi)