GROTTAMMARE – “NGG – New Green Generation” all’Istituto Tecnico per Geometri “Pericle Fazzini”. Promosso dalla Provincia di Ascoli Piceno, finanziato dal Ministero della Gioventù, con il sostegno dell’Upi e la collaborazione con altri partner istituzionali tra cui le Province di Foggia e Matera (ente capofila), il progetto è stato presentato nell’aula magna della scuola di Grottammare.

Si tratta di una iniziativa diretta ai ragazzi di età compresa tra i 16 e 21 anni e connessa alla sostenibilità ambientale, alla raccolta differenziata, la biodiversità, l’ecoturismo, il risparmio energetico, il controllo delle emissioni e coinvolgerà con varie attività gli studenti degli istituti superiori del territorio che hanno risposto all’appello della Provincia. Nell’ambito di un efficace partenariato interprovinciale, un’analoga conferenza di presentazione del progetto si è tenuta, nelle Province di Matera e Foggia, coinvolgendo anche in quei territori studenti ed istituti superiori.

“La Provincia di Ascoli Piceno, attraverso il proprio Servizio per la tutela ambientale, si sta da tempo adoperando affinché, fra i giovani ed attraverso i giovani stessi, venga diffusa in modo ampio e capillare una cultura consapevole e rispettosa dell’ambiente – ha dichiarato l’Assessore Provinciale ai Trasporti Filippo Olivieri – è infatti importante diffondere buone prassi e comportamenti coerenti con lo sviluppo sostenibile”.

La conferenza di Grottammare si è aperta con il saluto della dirigente scolastica  Rosanna Moretti, che ha ringraziato l’Amministrazione provinciale per l’opportunità offerta, ed ha visto alternarsi docenti, tecnici e personalità varie che hanno condotto gli studenti presenti lungo un interessante percorso avente come filo conduttore quello delle cosiddette “3R” (Risparmiare, Riciclare, Rispettare).

Fra gli interventi della giornata quelli del dottor Giuseppe Serafini, dirigente Servizio Ambiente della Provincia, il dottor Giorgio Marini (Rappresentante CEA), il professor Gianluca Rospi (Università della Basilicata) e dell’ingegner Daniele Cecili (Responsabile dell’impianto di compostaggio di Ascoli Piceno).

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 165 volte, 1 oggi)