SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Passaggio di consegne in casa del Porto d’Ascoli. Walter Amante lascia il mandato da presidente al suo amico Filippo Damiani. Una scelta ponderata, dolorosa ma senza rimpianti.

I diciotto anni in sella ai biancocelesti sono stati ricchi di soddisfazioni misti a delusioni e colmi di passione e serietà.

La loquacità non è il suo forte, ma il nuovo patron ha le idee ben chiare: “Tra tutti i dirigenti sono il più anziano. Sono 35 gli anni che ho trascorso con questa Società. Non nascondo il dispiacere per la poltrona che il mio predecessore mi ha lasciato ma sono contento del mio nuovo incarico”.

“Spero di vincere il campionato negli anni che seguono con il Porto d’Ascoli e che nel settore giovanile possa emergere qualche ragazzo. Entusiasta della nuovissima affiliazione con il Bologna Calcio, un aiuto tecnico lodevole” ha concluso Filippo Damiani.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 589 volte, 1 oggi)