COLONNELLA – Le centrali a biomasse in Val Vibrata e nella vallata del Tronto al centro di un incontro, organizzato dal comitato interregionale non politico “Aria Nostra”, che si tiene venerdì 5 ottobre alle 21,30 presso l’hotel Bellavista di Colonnella.

“Nella vallata del Tronto – afferma il comitato – sulla linea di confine tra Abruzzo e Marche, si vogliono costruire in pochi mesi diverse centrali a biomassa, localizzate a Colonnella (6 centrali per un totale di circa 6 megawatt, a meno di 1,5 Km dal centro di Centobuchi e a 2,5 Km dal territorio di San Benedetto); a Controguerra (7 centrali per un totale di circa 10 megawatt, alcune delle quali a poche centinaia di metri dal confine con Pagliare del Tronto e altre a meno di 2 Km dal centro abitato di Stella di Monsampolo); ad Ancarano (una centrale di circa 5 megawatt, a circa 2 Km dal centro abitato di Castel di Lama); a Martinsicuro (una grande centrale  da circa 10,5 megawatt in corso di autorizzazione, a circa 3,8 Km dal territorio di San Benedetto del Tronto).

L’incontro pubblico è organizzato dal comitato interregionale Aria Nostra, “preoccupato per l’elevato ed insolito numero di centrali che potrebbero sorgere sul nostro territorio, e per le eventuali ripercussioni che questi impianti potrebbero avere sulla salute nostra e dei nostri figli, sulle attività agricole, sul valore delle case e del terreni della vallata”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 527 volte, 1 oggi)