SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è costituito ufficialmente a San Benedetto il comitato pro-Bersani in vista delle primarie di coalizione del centrosinistra, dal quale uscirà il prossimo 25 novembre il candidato unico alle Politiche del 2013.

Il gruppo, che ha nominato responsabile Sabrina Gregori, si è riunito per la prima volta lunedì sera nella sede Pd di Via Manara. Un confronto al quale hanno preso parte sostenitori della prima ora dell’attuale segretario del partito. Quindi il sindaco Gaspari, Paolo Perazzoli, Loredana Emili, tutti i segretari democrat delle sezioni rivierasche ed il coordinatore comunale, Felice Gregori. Meno scontate, al contrario, le adesioni di Pietro Colonnella e Margherita Sorge, che alle primarie del 2009 appoggiarono apertamente il rivale dell’ex governatore dell’Emilia-Romagna, Dario Franceschini.

Per l’assessore una mossa con due possibili risvolti. Uno politico, dettato dalla poca fiducia riservata nel rampante Matteo Renzi, ed un altro esclusivamente strategico, considerato l’accerchiamento che la detentrice delle deleghe di Turismo, Sociale, Cultura e Scuola sta subendo dai propri compagni di squadra. Ancora fresco e vivo nella mente del medico sambenedettese la presentazione di un emendamento e di un ordine del giorno (entrambi approvati nel corso del Consiglio di domenica) che vanno a porre modifiche sostanziali sullo stanziamento dei contributi il fondo per l’aiuto sugli affitti per le abitazioni delle categorie meno abbienti. Per non parlare della Tassa di Soggiorno, altro argomento che potrebbe nelle prossime settimane intaccare seriamente la sua stabilità all’interno della giunta.

I promotori della mozione bersaniana, che si impegnano a non fare entrare nel direttivo del Comitato i segretari delle sezioni, decideranno come muoversi solo dopo l’assemblea nazionale in programma il 6 ottobre, che si esprimerà in merito a deroghe da porre sullo statuto. Ad oggi infatti, né Renzi, né Gozi, né la Puppato, sarebbero tecnicamente candidabili in quanto per regolamento sarebbe il segretario uscente del Partito Democratico il concorrente di diritto alle primarie di coalizione.

In sostegno di Bersani, a breve verranno inaugurate iniziative pubbliche, mentre tutto tace ancora tra le fila della corrente renziana, che al momento gode di un solo sostenitore d’eccezione: l’assessore al Bilancio, Fabio Urbinati. Uno sbilanciamento a dir poco eloquente.

Il Pd, nel frattempo, si riunirà nuovamente mercoledì, stavolta per affrontare discussioni puramente programmatiche.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.146 volte, 1 oggi)