GROTTAMMARE – Benessere degli animali? Pare che alla Perla dell’Adriatico non serva un regolamento comunale. Respinta l’interrogazione  che  Grottammare Futura ha presentato all’ultimo Consiglio comunale: l’Amministrazione per bocca dell’assessore all’Ambiente, Giuseppe Marconi supportato dal sindaco Luigi Merli, ha risposto che  “non c’è bisogno”.

“Asserendo che l’assessorato è strutturato per essere sul territorio non in modo demagogico, hanno ribadito l’inutilità di regole per la gestire della vendita e l’esposizione e gli spettacoli viaggianti con animali, nonostante manchino  nella nostra città le aree pubbliche riservate a loro per la sosta. Non è passato troppo tempo dall’episodio della giraffa fuggita dal circo ad Imola, dopo essere stata rincorsa in mezzo al traffico, colpita da sedativi è poi morta, si dice per crepacuore”

Tradizionalmente anche nella fiera di San Martino, ricorda Grottammare Futura, la presenza degli animali riguardava quelli da lavoro e da cortile che servivano al sostegno dell’attività contadina e non certo gli animali da compagnia come attualmente accade.

“In fondo- conclude il gruppo consiliare- come dice il sindaco, sono sempre due tre persone che protestano, anche in modo poco democratico, oltretutto sempre le stesse. Quindi non disturbate il manovratore”.

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 318 volte, 1 oggi)