COLONNELLA – “Il Comune non ha sospeso alcun atto già rilasciato”. Sulla nota inviata dal Comune di Colonnella alla Sagitta lo scorso 22 agosto e per cui la società ha presentato ricorso al Tar chiedendone l’annullamento, il sindaco Leandro Pollastrelli risponde che la sospensione non è da riferirsi ai pareri già espressi, bensì a tutti i successivi atti ancora da rilasciare da parte del Comune. “La nota del 22 agosto – afferma Pollastrelli – è propedeutica ai successivi atti e informa la società che il Comune non avrebbe rilasciato altri documenti prima di aver avuto una visione più chiara del progetto”. La battaglia legale tra il Comune di Colonnella e la Sagitta Immobiliare per la realizzazione della centrale a biomasse a Vallecupa comincia a farsi accesa e si disputa a colpi di carte bollate e ricorsi al Tar su entrambi i fronti.

Sulla conoscenza del progetto a partire già dal giugno 2011, come riferito dalla Sagitta, Pollastrelli conferma ma con un distinguo: “Il progetto era stato illustrato ma solo in via informale e io ho ribadito che, una volta consegnata in Comune tutta la documentazione, cosa che è avvenuta il 24 aprile 2012, l’amministrazione l’avrebbe resa nota ai cittadini per discuterne insieme”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 377 volte, 1 oggi)