SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Anche quest’anno il Banco di Solidarietà “Riviera delle Palme” Onlus promuove una serata all’insegna della cultura e della grande musica classica, destinata a raccogliere fondi per le importanti iniziative umanitarie promosse.

La manifestazione è in programma per venerdì 28 settembre, a partire dalle ore 20 all’Auditorium “Tebaldini” e si aprirà con una conversazione sul rapporto tra due grandi uomini di cultura che hanno segnato la storia cittadina a cavallo tra ‘800 e ‘900: Giuseppe Lesca (San Benedetto del Tronto, 1865 – Calasca Castiglione, 1944) – poeta, docente, giornalista e critico letterario, a cui è intitolata la Biblioteca comunale – e Giovanni Tebaldini (Brescia, 1864 – San Benedetto del Tronto,1952) – musicista, musicologo e direttore d’orchestra, a cui è intitolata la stessa sala dove si svolgerà il convegno-concerto.

La professoressa Emanuela Antolini intervisterà Anna Maria Novelli (nipote di Tebaldini) che rievocherà alcuni episodi riconducibili all’amicizia tra i due personaggi, per lo più desunti dalla fitta corrispondenza conservata presso la Biblioteca Trivulziana di Milano. Sarà così possibile comprendere meglio il lavoro letterario di Lesca e quello musicale di Tebaldini, il quale nel 1887 ha composto la lirica “Voci del cuore” su versi dello stesso poeta.

Seguirà il concerto con la partecipazione del pianista tedesco Rudolf Meister e del violoncellista americano Michael Flacksman, direttore artistico di Settembre in Musica. L’evento, organizzato dall’Associazione Ascoli Piceno Festival, rientra nella sezione Percorsi Piceni che si propone di riscoprire e valorizzare il patrimonio artistico e culturale del nostro territorio.

Il costo del biglietto è 10 euro. Il ricavato – come accennato – andrà a sostenere le iniziative del Banco di Solidarietà “Riviera delle Palme”, un’organizzazione senza scopo di lucro aderente alla Federazione Nazionale Banchi di Solidarietà che opera per rispondere al problema della povertà, portando generi alimentari a persone e famiglie che vivono nel disagio sociale e in gravi difficoltà economiche. Nella nostra città e in altre vicine, sono oggi sostenuti 110 nuclei familiari in stato di bisogno e nel 2012 sono stati consegnati 29.700 kg di prodotti alimentari.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 321 volte, 1 oggi)