SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Un investimento complessivo di 220 mila euro, finanziato all’80% da fondi comunitari derivanti dal progetto Pr-Fesr Cro Marche 2007-2013. San Benedetto potrà così abbracciare il Museo Antiquarium Truentinum, che sarà inaugurato sabato 29 settembre a partire dalle 10, presso la Sala del Museo della Civiltà Marinara.

“Sarà un giorno di soddisfazione”, annuncia l’assessore alla Cultura, Margherita Sorge. “Si concluderà un percorso iniziato tempo fa e che vede, oggi, il completamento di cinque sezioni”. Riferimento alla Pinacoteca del Mare di Palazzo Piacentini e del Mercato Ittico, che al suo interno ospita il Museo Ittico, quello delle Anfore e il sopra citato Museo della Civiltà Marinara. A cui si aggiungerà, appunto, il Truentinum.

“Abbiamo dato il buon esempio – continua la Sorge – di come si possono reperire soldi mediante altri enti, sia pubblici che privati. E quando parlo di privati non posso che ringraziare la Fondazione Carisap”.

L’obiettivo è stato quello di ridare dignità a numerosi reperti archeologici recuperati negli scorsi decennio dall’Archeoclub locale. Questi raccontano la storia del territorio sambenedettese. L’allestimento è stato concordato con la Soprintendenza Archeologica delle Marche, grazie all’impegno della dottoressa Nora Lucentini.

I lavori sono stati coordinati da Mara Miritello per la parte archeologica, dagli architetti Annalisa Sinatra e Gabriella Giliotti per la parte tecnica, dall’architetto Giovanna Gentile per il progetto illuminotecnico e da Gabriella Monaco e Antonio Foglia per la parte grafica.

Ulteriori 40 mila euro sono stati inoltre spesi per la messa in sicurezza del Museo Ittico. Ad essere interessati, il tetto – rifatto quasi integralmente e l’impianto di areazione.

All’inaugurazione di sabato interverranno il sindaco Gaspari, il presidente della Regione Gian Mario Spacca, Maurizio Landolfi (Soprintendente archeologico delle Marche), Nora Lucentini, Elena Di Filippo (docente di archeologia all’Università di Padova) e lo storico Gino Troli.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 642 volte, 1 oggi)