MONTEPRANDONE – Assetto territoriale e difficoltà del suolo. Argomenti delicati, soprattutto in vista degli ultimi eventi atmosferici. A discuterne sono stati il sindaco di Monteprandone Stefano Stracci e l’assessore Paolo Eusebi durante un incontro che si è svolto lunedì 24 settembre.

Il sindaco Stracci ha evidenziato le urgenze strutturali ed idrogeologiche del suo territorio chiedendo un impegno per il sostegno e la vicinanza delle istituzioni ai problemi ormai generali che affliggono i comuni sia in termini di risorse economiche che di interventi strutturali. Nella discussione sono stati affrontati anche temi riguardanti la difesa del suolo e la sistemazione dei reticoli fluviali minori che destano apprensione particolare anche in relazione alle ultime disastrose alluvioni.

L’assessore, nell’ascoltare con attenzione le preoccupazioni esposte da Stracci e nel valutare le grandi difficoltà che stanno colpendo tutto il territorio marchigiano, ha confermato la sua personale attenzione al problema, ribadendo la certezza che nei prossimi giorni, anche per quanto riguarda i danni dell’alluvione del marzo 2011, saranno poste in essere tutte le iniziative necessarie a dare risposte certe anche sui rimborsi dei danni agli Enti colpiti.

“Sarà mia cura – ha detto Eusebi – valutare proposte all’interno del prossimo bilancio regionale che diano risposte a tale importante problematica anche promuovendo iniziative e normative nazionali che vedano la massima attenzione delle istituzioni a favore di un ambito così delicato. Tali iniziative dovranno dare una risposta concreta agli enti locali che si trovano sempre più in difficoltà, sia economiche, che tecnico operative”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 270 volte, 1 oggi)