SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Diceva Bob Marley: “Le persone che cercano di far diventare peggiore questo mondo non si concedono un giorno libero… Come potrei farlo io?”

Al Teatro dell’Olmo di San Benedetto del Tronto, per il 18° Incontro dei Teatri Invisibili, il 25 settembre. Ore 21.30 si potrà assistere allo spettacolo “Bob Marley. Il mito e la rivolta” con Max Giovara e Bip Gismondi.

Dal desolante ghetto di Trench Town alla consacrazione internazionale anche come mediatore politico (medaglia di pace delle Nazioni Unite), Marley è l’uomo che ha portato il reggae alla ribalta internazionale, rendendolo veicolo di messaggi di ribellione interiore e civile non solo per la comunità di colore.

In Marley i riferimenti culturali diventano universali e mistici; molte delle sue canzoni vengono recepite come appelli all’impegno per un’umanità migliore e per la lotta per la dignità dell’uomo.Ma il suon percorso non è privo di contraddizioni fin dall’inizio del suo successo commerciale, contaminato anche musicalmente da scelte operate da produttori europei. A volta, la sua vita contrasta con i contenuti delle sue canzoni.

La sua figura è stata strumentalmente accostata a quella di leader politico-religiosi di ben altra levatura e Bob Marley è diventato un simbolo disposto ad accogliere volta per volta i contenuti più disparati. Sono queste caratteristiche irrisolte il filo conduttore intorno a cui ruota lo spettacolo.

Bip Gismondi ha suonato con Ivan Graziani, Ray Ridha, The Gang, Lighea, Punk on Krest, Joan Americ, Caparezza, Kamango Bawenga, Mike Patton, Arturo Brachetti. Massimo Giovara ha collaborato con Teatro Settimo di Torino e con Teatridithalia/Teatro dell’Elfo di Milano. Nel 1996 fonda la compagnia teatrale ‘O Zoo Nô, elaborando una ricerca sulla scrittura contemporanea che lo porterà alla Biennale di Venezia 2004.Insieme a Bip Gismondi, elabora un concept-album che si ispira a Pink Floyd, Nick Drake, Police, Beatles, Led Zeppelin, Neil Young.

Biglietto unico 8 euro.

Info: Laboratorio “Re Nudo” – tel. fax 0735 58.27.95 – teatriinvisibili@libero.itwww.teatriinvisibili.wordpress.com; Dante Albanesi tel. 329 615.40.38 – albadante@yahoo.it

 

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 394 volte, 1 oggi)