SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è tenuto il 20 settembre a Riccione il convegno “Cambiare l’Italia: la Pubblica Amministrazione cerca soluzioni intelligenti” celebratosi all’interno dell’evento nazionale promosso da “E Gov”, testata specializzata on-line del gruppo editoriale Maggioli, con il patrocinio dell’Anci, l’Associazione nazionale dei comuni d’Italia, per ragionare insieme sul tema delle città intelligenti (smart city).

Nell’ambito della giornata sono stati consegnati i premi della settima edizione di “E Gov” , il premio assegnato alle amministrazioni più meritevoli e innovative. Quasi centocinquanta i progetti presentati che hanno partecipato e il Comune di San Benedetto, con il progetto “Easynido” (presentato qualche giorno fa), si è aggiudicato la menzione speciale della sezione 4 dal titolo “Una gestione più efficiente e semplificata”.

Questa la motivazione del premio: “Applicazione decisamente interessante, che ha messo insieme elementi diversi (competenze interne all’ente per la parte di sviluppo, strumenti tipicamente web e social come le app, le mappe, i gruppi Facebook e Twitter per la comunicazione e condivisione) per fornire un servizio dedicato, utile ed originale, ad una fascia di popolazione precisa”.

Ricordiamo che il progetto “EasyNido” attua, tramite l’uso di una app appositamente creata e dei social networks, una gestione più efficiente di servizi educativi della città: nidi comunali, convenzioni, sezioni primavera. Sono state mappate, su base Google, la posizione di quattro strutture abbinando alle stesse, oltre alle indicazioni logistiche, anche il numero degli iscritti e l’elenco degli ammessi. A tale elenco si accede mediante link al progetto “Easynido” sul sito dell’Ente. Tale consultazione, disponibile anche mediante apposita app, consente ai familiari degli iscritti di seguire in tempo reale l’ammissione alla struttura prescelta, instaurando poi con la stessa un filo diretto attraverso un gruppo Facebook dedicato alla community dei familiari, che potranno quindi conoscersi a fondo da subito, condividere l’inserimento e creare delle sinergie, sia fra loro, che con la referente amministrativa dell’Ente, che con le singole responsabili di struttura.

“Per noi è il riconoscimento alla qualità del lavoro svolto in questi ultimi mesi – dice l’assessore all’innovazione Luca Spadoni che ha ritirato il premio – e che ci incoraggia a proseguire su una strada che ormai rappresenta la vera svolta nel futuro della gestione dei servizi pubblici. In un’epoca di progressiva riduzione delle risorse – conclude Spadoni – le tecnologie e i social network rappresentano strumenti preziosi per mantenere invariata la qualità delle prestazioni coinvolgendo i diretti interessati che diventano sia parte attiva del processo di erogazione dei servizi stessi sia soggetti che ne sperimentano costantemente la qualità”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 150 volte, 1 oggi)