MARTINSICURO – Una centrale a biomasse anche a Martinsicuro. Dopo l’interessamento e la preoccupazione per gli impianti in progetto lungo la bonifica del Tronto e nello specifico per quella di Colonnella, ora i martinsicuresi si trovano investiti direttamente dal problema per una centrale che potrebbe sorgere sul territorio comunale.

Un progetto presentato nel 2010 all’amministrazione Di Salvatore, e successivamente bocciato dalla Regione Abruzzo riprende infatti l’iter per la realizzazione poiché la società costruttrice ha vinto il ricorso al Tar.

Una procedura burocratica che si è snodata nel corso di un paio di anni e che, con la recente sentenza, potrebbe veder sorgere l’impianto a Martinsicuro, che in base alle prime indiscrezioni dovrebbe essere ubicato a Villa Rosa ed alimentato a legna e alcol.

L’amministrazione Camaioni sta vagliando con i tecnici del Comune tutta la documentazione e, questo pomeriggio, nella riunione dei capigruppo convocata per la centrale a biomasse di Colonnella, si discuterà anche e soprattutto dell’impianto di Martinsicuro, per cercare di far chiarezza sulla vicenda e capire come procedere. La Regione Abruzzo, in funzione della sentenza del Tar, ha già convocato una conferenza di servizi per il 27 settembre, ma il sindaco Paolo Camaioni ha chiesto un rinvio per poter avere prima un quadro più definito della situazione.

Intanto l’incontro organizzato dal comitato Colonnella 2020 sulle centrali a biomasse previsto per questa sera a Colonnella in sala Flaiano è stato rinviato. “Il Comitato Colonnella 2020 – si legge in una nota – comunica che l’evento “Biomasse: incontro con gli esperti”, previsto per questa sera alle ore 20.30 presso la sala “E. Flaiano”, è annullato e rimandato a data da destinarsi a causa di imprevisti organizzativi non dipendenti dal comitato. L’associazione, oltre a scusarsi con i cittadini per il rinvio dell’iniziativa, comunicherà la nuova data dell’incontro appena possibile”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 925 volte, 1 oggi)