GROTTAMMARE – Una collezione di stendardi verdi per l’Isc Leopardi. Contestualmente all’avvio dell’anno scolastico, la commissione Eco-Schools per le Marche ha comunicato l’elenco degli istituti assegnatari del titolo che premia la bontà dei progetti di educazione ambientale nelle scuole: un totale di 27 istituti, tra cui primeggia per l’ottava volta consecutiva l’istituto “Leopardi”.

Nella nota di assegnazione alla scuola, di cui referente al progetto è l’insegnante Meri Mora, la commissione Eco-schools Marche presieduta dal professor Camillo Nardini plaude a studenti, famiglie, docenti e non docenti “che hanno svolto un lavoro apprezzabile, sia con iniziative che hanno visto la partecipazione trasversale di diverse discipline, sia con progetti che hanno coinvolto, assieme all’amministrazione comunale di appartenenza anche enti e associazioni”.

“Con piacere apprendiamo la notizia di questo ulteriore successo dell’Isc Leopardi – commenta l’assessore all’Ambiente Giuseppe Marconi – Da parte nostra continueremo ad appoggiare tutti i progetti di educazione ambientale che le scuole proporranno, collaborandone alla riuscita. L’ambiente è uno di quei settori in cui l’investimento sulle idee, la sintonia e la collaborazione reciproca sono fondamentali per l’efficacia di qualsiasi progetto volto alla formazione di una coscienza ambientale e più in generale del senso civico”.

L’ottava bandiera verde si riferisce all’anno scolastico 2011/2012. Le candidature sono preordinate all’iscrizione a un programma internazionale che, come obiettivo, offre l’opportunità di far conoscere meglio i temi dell’ambiente e creare occasioni di confronto su quelli della sostenibilità. La partecipazione, infatti, prevede una serie di azioni e iniziative definite da criteri guida: attività svolte, impegno profuso e interdisciplinarietà, numero di classi partecipanti, risparmio energetico, sensibilizzazione verso gli animali, attenzione al paesaggio, senso civico, attività in rete e gemellaggi.

“Continuate a impegnarvi con entusiasmo anche per il nuovo anno scolastico – è l’invito della Commissione – sui temi dell’ambiente, perché non si trasformino in problemi: risparmio energetico, risorse idriche, energie alternative, lotta all’inquinamento, biodiversità, paesaggio, parchi, verde pubblico, mobilità, cittadinanza responsabile”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 122 volte, 1 oggi)