SAN BENEDETTO DEL TRONTO – 868.980 euro. Sono i soldi investiti dal 2006 al 2011  per interventi sulle condotte fognarie dall’amministrazione comunale guidata da Giovanni Gaspari. Spese reali, a cui si sommano i 4,4 milioni per progetti, a detta del sindaco, ai blocchi di partenza

150 mila euro sono stati utilizzati per la realizzazione, nel 2006, della rete di smaltimento delle acque bianche in Via Voltattorni. 120 mila sono invece serviti per i lavori al Paese Alto dell’anno passato.

Sul podio dei contributi finisce inoltre con 60 mila euro la riperimetrazione della zona sondabile a Porto d’Ascoli del 2007. Cifra quasi identica per la manutenzione straordinaria del 2009 delle caditoie stradali cittadine e la sistemazione degli scoli delle acque piovani conseguenti a intense precipitazioni che avevano colpito San Benedetto.

Al piano di sistemazione di alcuni tratti della condotta delle acque meteoriche sono stati destinati 50 mila euro nel 2006, mentre 45 mila sono andati  nel 2009 alla pulizia delle caditoie e alle operazioni di auto spurgo degli impianti fognari.

La Contrada Valle del Forno ha goduto di 40 mila euro per la sistemazione degli scoli delle acque piovane. Per lo stesso scopo sono stati investiti 20 mila euro a testa per Via Salita al Monte e Madonna della Pietà.

Ed ancora, da segnalare i 30 mila euro del 2008 per la messa a punto delle linee delle acque meteoriche in Via Torino (tratto da Via Moncalieri a Via Susa), i 23 mila euro – cinque anni fa – per la realizzazione di opere di urbanizzazione in Via dell’Anitra, 16 mila euro per la riqualificazione di Via del Labirinto e 10 mila per quella di Vicolo Volpe.

Passando ai progetti in corso, 1,1 milioni serviranno per la sistemazione (il cantiere dovrebbe essere inaugurato la prossima settimana) della condotta di Piazza San Giovanni Battista, con 245 mila a carico del Comune; 1,4 per gli impianti di sollevamento sul lungomare (zona Sentina, rotonda Salvo D’Acquisto, Via Voltattorni e Monte Conero) ed altri 900 mila per il collettore d’impianto di sollevamento a Ragnola.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.655 volte, 1 oggi)