SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E il cerchio si chiude (forse): lo scambio di lettere tra il presidente dell’Assoalbergatori Gaetano Sorge e il sindaco di San Benedetto Giovanni Gaspari, in merito ai rifiuti rimasti in spiaggia a distanza di giorni dopo la pioggia del 14 settembre, trova ora la risposta di Sorge, che pubblichiamo integralmente di seguito.

Qui puoi leggere la prima lettera di Sorge.

Qui, la risposta del sindaco.

Caro Giovanni,
ti prego di credere che le mie osservazioni, sempre e comunque, riguardano solo aspetti tecnici inerenti al comparto turistico, di cui chiaramente mi occupo. Mai e poi mai mi sognerei di ritenervi inadeguati ad amministrare, attività per la quale siete stati democraticamente eletti.

Ti posso assicurare che in me prevale sempre la volontà di collaborare in forma dialetticamente costruttiva.
Sai bene che da quando sono presidente la nostra associazione non ha mai chiesto nulla ma è sempre stata pronta a collaborare a tutti gli eventi che il Comune o altri hanno organizzato.

Così come sai bene che mai e poi mai mi permetterei di chiedere le dimissioni del Sindaco della mia città, proprio per il rispetto assoluto che nutro per le Istituzioni e per le persone che le rappresentano.

In me troverai sempre non un nemico, ma un amico, critico a volte, ma sempre leale .

Per quanto riguarda il problema specifico dei detriti in spiaggia, che comunque va tenuta pulita sempre se vogliamo davvero destagionalizzare, anche con solo 20 alberghi aperti, ti assicuro che è stato difficile per sei giorni spiegare ai turisti perché nessuno veniva a pulirla. Anche alla nazionale polacca che era ospite nel nostro hotel. Per quanto riguarda i concessionari, hanno fatto il loro dovere nei limiti dei mezzi a disposizione. Ritengo che una grande azienda come la Picena Ambiente non debba avere difficoltà ad occuparsi di due o tre problemi contemporaneamente: sarebbe davvero il colmo.

Sempre e comunque a tua disposizione, con immutata stima, i più cordiali saluti.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 442 volte, 1 oggi)