ALBA ADRIATICA – Ragazza picchia la madre per avere i soldi con cui procurarsi la dose giornaliera di droga. E’ una storia fatta di difficoltà e disperazione quella che vede coinvolte E.A., 22enne di Alba Adriatica e la madre, un’operaia di 55anni. La giovane, essendo tossicodipendente, chiedeva spesso alla madre il denaro per comprarsi la droga. Quando la donna si rifiutava, la figlia si scagliava su di lei con calci e pugni, prendendola a schiaffi o tirandole addosso oggetti vari. In diverse occasioni, inoltre, pare che la 22enne si mettesse a passeggiare sul lungomare di Alba Adriatica per avvicinare qualche uomo con cui poi si prostituiva, andando a consumare il rapporto sessuale in casa propria. Quando la madre provava a lamentarsi di ciò che faceva la figlia, per lei erano di nuovo botte. La donna alla fine, esasperata e temendo per la propria incolumità, ha sporto denuncia ai carabinieri di Alba Adriatica. A seguito di una breve indagine è stata anche effettuata una perquisizione domiciliare, con cui è stata trovata in camera della figlia una pianta di marijuana coltivata in un vaso sul balcone. La giovane dovrà rispondere di maltrattamenti in famiglia e coltivazione e detenzione di sostanza stupefacente ai fini di spaccio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 980 volte, 1 oggi)