SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si chiama Sabrina Tuzi ha 27 anni, nata a Montottone. Lavora da diversi anni a San Benedetto, presso la Degusteria del Gigante. Dal 21 al 23 settembre sarà a Firenze a contendersi l’ambito riconoscimento di “Miglior Chef Emergente del Centro Italia” che, in caso di vittoria, la porterà a Roma a fine ottobre alla conquista del titolo italiano.

La sfida si terrà al Parco delle Cascine di Firenze, in contemporanea con Expo Rurale, la fiera dell’agricoltura e delle tipicità agroalimentari della Toscana e Sabrina, sarà l’unica marchigiana a gareggiare all’importante competizione organizzata da Witaly, con la collaborazione e il supporto della Regione Toscana e Toscana Promozione, ideata e presentata dal giornalista enogastronomico Luigi Cremona.

Il Premio è un appuntamento molto atteso: una gara tra giovani chef, divisi per regione, selezionati dai migliori giornalisti enogastronomici di ciascun’area di riferimento, che compongono anche la giuria finale.

Non è la prima volta che uno chef del nostro territorio viene selezionato per partecipare a questo premio. Lo scorso anno è stata infatti la volta di Marco Cameli del ristorante “Mattia”. Mentre, nel 2008, Carmine Calò proveniente da Ascoli Piceno ha addirittura vinto l’edizione, aggiudicandosi il titolo di Miglior Chef Emergente del Centro Italia (nel 2009 il titolo fu vinto da Nicola Fossaceca di San Salvo, nel 2010 da Mattia Spadone di Civitella Casanova e nel 2011 Alessio Biagi di Grosseto).

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 972 volte, 1 oggi)