SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Cominciamo da questa settimana una serie di riflessioni del tifoso “Mister X” su Samb e dintorni.

La sconfitta di domenica scorsa contro l’Amiternina è stata del tutto inaspettata, almeno per chi ha visto la Samb giocare e vincere la domenica precedente con il San Niccolò. Sono state cambiati solo due calciatori, e credo che inserire Ianni per Montefusco e Napolano per Santoni non giustifichi quel che è accaduto.

Spero si tratti soltanto di un incidente di percorso, ricordiamo che siamo alle prime partite di campionato e occorrono cinque-sei giornate per inquadrare la squadra. A mio parere la scuadra c’è, ma forse manca una figura di spicco come Carteri, perché non possiamo chiedere a Scartozzi di essere, insieme, mediano e regista.

Molti accusano Palladini di aver sbagliato. Io credo che Ottavio abbia molti giocatori e abbia la possibilità di giocare con più moduli di gioco, ma teniamo conto che ci sono giocatori nuovi. Non sottovaluterei il disagio che comporta di allenarsi su un campo sintetico e poi giocare la domenica sull’erba naturale, oltretutto malmessa come quella del nostro Riviera. Le gambe ne possono risentire.

Riguardo i moduli, vero che possiamo passare al 4-3-3 dell’anno scorso ma anche il 4-4-2 o 3-5-2 visto in parte un anno fa, perché, lo sottolineo, con l’assenza di un uomo di alto livello come Carteri abbiamo bisogno di rinforzare il centrocampo, magari con Napolano e Guglielmi sugli esterni.

Il mercato dei dilettanti si conclude il 17 ma io credo che nel caso sia meglio orientarsi sul mercato degli svincolati, perché ci occorrerebbe un uomo molto esperto. Manca solo questo a mio avviso ad una squadra che vinca a man bassa il campionato. Importante è non bruciare giocatori in gamba come Montefusco: non mi è sembrato giusto accantonarlo dopo un solo incontro. Per quanto riguarda i terzini under, io credo occorra del tempo per valutarli.

La società ha fatto una buona squadra, manca solo un Carteri. Reputo buono l’acquisto di Aquino.

Riguardo l’annosa questione dello stadio, una premessa, e cioè che a mio parere Claudio Bartolomei si sta rivelando come l’uomo più adatto a gestire la Samb, naturalmente insieme al presidente Pignotti. Ha sempre “attoppato” le falle che via via si sono aperte, lo reputo un uomo molto esperto. Tuttavia vorrei sapere se è vero che non era a conoscenza delle regole della convenzione sullo stadio e se non sapesse che Pignotti l’avesse firmata. Questa cosa non l’ho capita.

Un ultimo appunto su Di Vicino. Per me è giusto che sia stato fatto andare via, in due anni, se escludiamo le ultime dieci partite dello scorso campionato, non ha dimostrato tantissimo. Scelta azzeccata. Ora non resta che aspettare un centrocampista, ricordando comunque che abbiamo Traini che è un ragazzo all’altezza ma adesso lo vedo troppo appesantito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.025 volte, 1 oggi)