SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Liberalizzazione e semplificazione: ulteriore accelerazione introdotta dalla norma, la cosiddetta riforma Bolkestein (il decreto legislativo numero 59 del 2010 recentemente modificato e integrato dal decreto legislativo 147 del 2012).

Cominciamo dai pubblici esercizi di somministrazione di alimenti e bevande (bar e ristoranti): l’autorizzazione preventiva per aprire una nuova attività o il trasferimento di sede sarà necessaria “solo in zone sottoposte a programmazione”. Pertanto, a San Benedetto, sarà sufficiente presentare allo Sportello unico delle attività produttive (Suap) una segnalazione certificata di inizio attività (Scia) ai sensi dell’art. 19 della L.241/90, compilando l’apposita modulistica presente sul sito del Comune alla voce “Sportello unico per le attività produttive” (modelloSAB05). L’attività potrà essere iniziata dalla data della presentazione della Scia e, grazie all’attivazione dello sportello telematico Suap, il tutto potrà essere compiuto da casa o dall’ufficio, 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

Novità anche per le attività commerciali (negozi, ecc.): le nuove disposizioni consentono di svolgere congiuntamente il commercio al dettaglio e quello all’ingrosso. Rispetto al precedente divieto ora una determinata superficie può essere utilizzata in modo promiscuo.

Sono stati emendati anche i requisiti morali e professionali necessari per l’esercizio di un’attività. Per esempio ora nel commercio viene consentito agli imprenditori che ne sono privi di aprire un’attività del settore alimentare nominando una persona preposta che li possiede.

Per ogni ulteriori notizie e chiarimenti è possibile consultare il portale Suap (www.comunesbt.it) o rivolgersi direttamente in Comune presso il servizio Sportello unico delle imprese (4° piano).

“Le novità nel settore si susseguono in modo incessante – spiega l’assessore alle attività produttive Fabio Urbinati – come si vede, però, il Comune si è attrezzato per tempo, utilizzando le opportunità offerte dalla telematica, per dare pronta attuazione alle disposizioni di legge che dunque, nella nostra città, possono essere immediatamente utilizzate”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.038 volte, 1 oggi)