COLONNELLA – Le centrali a biomasse in progetto lungo la bonifica del Tronto portano alla costituzione di un comitato cittadino intercomunale. Si chiama “Aria Nostra” ed è formato “da liberi cittadini ed importanti aziende dei settori vitivinicoli che, senza fini politici ed ingerenze di partito, perseguono gli obiettivi di monitorare ed agire per la tutela dell’ambiente e la salvaguardia del territorio. E, naturalmente, di vigilare su ogni progetto di insediamento industriale potenzialmente non sostenibile”.

Il comitato, costituitosi lo scorso 6 settembre, “si attiva fin da subito per approfondire le tematiche inerenti le diverse centrali a biomasse che dovrebbero sorgere nella Vallata del Tronto, con evidente concentrazione nei Comuni di Controguerra, Colonnella ed Ancarano.
Nell’ambito delle sue finalità, il comitato ha iniziato collaborazioni con gruppi analoghi già attivi nelle zone limitrofe, anche del vicino territorio marchigiano. Infatti, è stata rilevata la notevole sensibilità e la necessità di collaborare per la tutela dell’ambiente a largo raggio e non semplicemente in ambito localizzato.
Il comitato farà informazione per tutelare al meglio la qualità e le risorse del nostro territorio che si è distinto, negli anni, con offerte eccellenti di turismo collinare, produzione di vino ed olio”.

E’ possibile contattare il comitato attraverso la pagina Facebook Aria Nostra o all’indirizzo mail arianostra@libero.it

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 559 volte, 1 oggi)