SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli alunni della scuola dell’infanzia Miscia di Via Ferri torneranno in aula lunedì 17 settembre, a differenza di tutti gli altri bambini frequentanti la scuola primaria, che al contrario ripartiranno con le lezioni mercoledì 12. Un rinvio provocato dai lavori ancora in corso all’interno della struttura, nonostante nei giorni scorsi l’ufficio Lavori Pubblici avesse negato ogni ipotesi di rinvio.

Gli interventi comprendono la ristrutturazione del piano terra dell’edificio per ricavare nuovi spazi e la successiva realizzazione esterna di una nuova centrale termica con annesso porticato d’ingresso, per un costo totale di 150 mila euro.

Soldi a cui si sommano ulteriori investimenti nei diversi istituti cittadini. Nella scuola dell’infanzia di via Alfortville verranno create sei nuove aule, al prezzo di 1,3 milioni di euro (di cui 500 mila di provenienza europea), mentre lavori strutturali di miglioramento sismico interesseranno la Cappella (600 mila euro, di cui 300 di fonte ministeriale) e la Spalvieri (200 mila, più 200 ministeriali). 50 mila euro saranno destinati alla scuola Bice Piacentini per la manutenzione straordinaria.

“Comprendiamo le ansie e le preoccupazioni dei genitori”, spiega il sindaco Gaspari, affiancato dagli assessori Margherita Sorge e Leo Sestri. “Vorremmo far sì che l’avvio scolastico avvenisse nel migliore dei modi. Sono stati lanciati tanti lavori, non solo di bonifica e di riorganizzazione, bensì pure di sicurezza strutturale. Per le scuole non ci siamo risparmiati”.

Quelli della Miscia non saranno pertanto gli unici disagi incontrati dagli studenti. Per due settimane, causa concomitanza lavori, diciotto classi del plesso Cappella migreranno alla Spalvieri di via Colleoni.

Differente invece il discorso legato agli accorpamenti derivanti dalla razionalizzazione. I ragazzi verranno convogliati da una sede all’altra. E così, quelli della scuola elementare Santa Lucia si sposteranno in zona Paese Alto e quelli della materna Petrarca alla Zona Nord. Infine, le prime classi di via Damiano Chiesa busseranno alla porta degli istituti di via Colleoni e via Alfortville. “La scuola – dichiara il primo cittadino – soffre di mille problemi e tante carenze. Ma per onestà vanno ricordati i tantissimi insegnanti che si prodigano ben oltre i propri doveri per fare bene il proprio lavoro. San Benedetto ha impegnato e continua ad impegnare soldi e personale per farvi lavorare sempre meglio e, nel contempo, ha avviato un importante programma di razionalizzazione della distribuzione degli spazi per ridurre al minimo le diseconomie”.

TRASPORTO SCOLASTICO Nessuna novità rispetto all’anno scorso in merito al trasporto scolastico dei ragazzi delle elementari e medie. La Start offrirà, almeno fino a dicembre, il servizio gratuito.

SERVIZI MENSA “Per l’anno scolastico 2012-2013 non sono state incrementate le tariffe della mensa”, garantisce la Sorge. Il servizio prenderà il via il primo ottobre e prevedrà circa mille pasti serviti al giorno. “Abbiamo inoltre evitato tagli al personale, mantenendo sei aiuto cuoco a 18 ore e 15 a 12 ore a tempo determinato, dal primo ottobre al 30 giugno”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 802 volte, 1 oggi)