GROTTAMMARE – È’ in fase di avvio l’iniziativa Comunic@: nuovi linguaggi di prevenzione, realizzata dall’Associazione di Promozione Sociale “Amelia” di Grottammare insieme alla Fondazione Cassa di Risparmio di Ascoli Piceno.

“Con il nuovo progetto (emanato dalla Fondazione Carisap nell’anno 2011) di prevenzione si intende intervenire a favore dei giovani, al fine di contrastare il sempre più vasto fenomeno del disagio giovanile”.

Questo è  l’obiettivo prefissato. Secondo l’Associazione Amelia, infatti, il contrasto al disagio giovanile può avvenire soltanto attuando azioni positive di educazione, in modo particolare verso la fascia d’età che va dai 15 ai 18 anni, poiché essa è consapevole che proprio questa fascia d’età è il periodo più delicato per quanto riguarda la formazione dei giovani e la costruzione delle basi per un loro sano sviluppo personale.

Il progetto è destinato agli studenti delle scuole medie superiori di secondo grado degli Istituti di San Bendetto del Tronto e di Cupra Marittima. Gli istituti coinvolti nel progetto sono: l’Istituto Professionale di Stato per l’Industria e l’Artigianato per le Attività Marinare con sede a San Benedetto del Tronto, l’Istituto Tecnico Commerciale Statale ” A. Capriotti” con sede a San Benedetto del Tronto, l’Istituto Professionale Alberghiero di Stato con sede a San Benedetto del Tronto e l’Istituto Professionale di Stato per i servizi commerciali e turistici con sede a Cupra Marittima.

Gli Istituti scolastici coinvolti sono tra quelli che raccolgono il maggior numero di iscritti nel territorio locale. Essi hanno conosciuto negli ultimi anni un rapido mutamento nelle caratteristiche e nelle problematiche dei loro studenti, “per tale motivo – afferma l’associazione Amelia – è forte il bisogno di intervento con azioni mirate al contrasto delle problematiche rilevate. Tali istituti sono particolarmente sensibili e intenzionati a offrire ai propri studenti iniziative innovative per intervenire nella prevenzione e nella lotta alle situazioni di disagio giovanile”.

Le azioni progettuali avranno una durata di 48 totali in ogni scuola, si svolgeranno nel periodo da Novembre 2012 a Giugno 2013. Nel periodo individuato le attività si svolgeranno in ognuna delle scuole nel pomeriggio, durante incontri di 2 ore alla settimana guidati da educatori dell’ Associazione Amelia e da personale tecnico esperto nel campo degli strumenti audiovisivi.

Come azione conclusiva al progetto sarà organizzata una conferenza in uno degli Istituti (che metterà a disposizione la sala con maggiore capienza) dove saranno invitati a partecipare tutti i ragazzi, le loro famiglie, i presidi e gli insegnanti. Durante questo incontro finale saranno illustrate le azioni svolte, diffusi i risultati raggiunti e proiettati i cortometraggi girati dai ragazzi. Sarò inoltre consegnato un premio simbolico (targa come riconoscimento) a quello che sarà giudicato il più efficace in termini di comunicazione delle problematiche trattate. I cortometraggi saranno masterizzati su un DVD, prodotto in 300 copie che saranno distribuite gratuitamente alle scuole ed alla comunità.

Inoltre in ognuna delle quattro scuole gli allievi partecipanti saranno chiamati ad illustrare l’attività svolta durante la proiezione del cortometraggio realizzato, aperta alla partecipazione di tutti gli allievi e dei professori, al termine della quale si svolgerà un dibattito sulle tematiche trattate.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 291 volte, 1 oggi)