GROTTAMMARE-MONTURANESE: 0-1

GROTTAMMARE: Di Nardo, Silvestri (58’ Palanca), Monaco, Gaibo, Capriotti, Schicchi, Adamoli (70’ Nardini), Simoni, Ludovisi, Petrucci, Rosa. A disp. Pignotti, Baldassarri, Calvaresi, Pagliarini, Cameli

Allenatore: Giuseppe De Amicis

MONTURANESE: Natali, Marcantoni, Lapi, Squarcia, Martella, Graciotti, Simonella, Biagioli (88’ Camarri), Galdo (44’ Onori), Rossi, Raffaeli (80’ Pacioni). A Disp. Cattolica, Pierantozzi, Mariani, Pierbattista

Allenatore: Stefano Senigagliesi

ARBITRO: Ricciardi di Ancona (Grisei e Gigli di Macerata)

RETI: 62’ Raffaeli (R)

AMMONITI: 6’ Lapi, 8’ Capriotti, 12’ Schicchi, 38’ Raffaeli, 69’ Rossi

ESPULSI: 40’ Lapi, 62’ Schicchi

ANGOLI: 5-0

RECUPERO: 1’+ 4’

SPETTATORI: 150 circa

GROTTAMMARE – La prima giornata del campionato Eccellenza Marche 2012/2013 vede i rivieraschi enfatizzati e veementi fino al minuti 40’, quando Petrucci non riesce a trasformare un rigore. Il team di De Amicis inizia spregiudicato sopprimendo gli ospiti fermani per tutto il primo tempo, per poi mestamente cadere nello “sconforto motorio”  una volta subito il gol di Raffaeli.

Nel primo tempo, un Grottammare più pulsante e spregiudicato negli affondi chiude a riccio una Monturanese che non ha avuto molte opportunità di presentarsi dalle parti di Di Nardo. I ragazzi di Senigagliesi subiscono l’affosso in difesa e perdono la concentrazione, Lapi si fa espellere e regala un rigore ai padroni di casa, poi fallito.

La seconda frazione di gioco vede i bianco-celesti emulare gli avversari facendosi espellere un difensore e concedendo un rigore, stavolta però trasformato da Raffaeli. Dopo il gol subito, calo psico-fisico per i giovani atleti del Pirani, che rallentano nelle ripartenze faticando ad incidere in zona offensiva. La Monturanese lentamente esce dal guscio nel quale era stata rinchiusa durante il primo tempo e si disinibisce progressivamente, ma è brava nel contenere i rivieraschi fino alla fine, amministrando bene e sobriamente i palloni che riesce a far suoi.

Il primo sussulto al 4’ Petrucci dal limite carica il sinistro, la sfera termina di poco a lato alla sinistra di Natali. Al 20’ Cross dalla sinistra di Monaco, Ludovisi di testa in piena area e la palla che sfiora il palo con Natali immobile. Sul proseguo dell’azione è Petrucci che si prova dai 30 metri con un siluro di collo sinistro, la sfera sfila sul fondo a pochi metri dal primo palo.

Al 35’ Assolo di Petrucci che s’invola in area dribblando un paio di difensori della Monturanese, viene bloccato in scivolata e Rosa per poco non infila anticipando Natali, parapiglia in area con cross al centro di Ludovisi che trova le braccia sicure del numero uno della Monturanese. Cinque minuti dopo fallo in piena area di Lapi su uno scatenato Petrucci, l’arbitro concede il rigore e manda negli spogliatoi il giovane difensore della Monturanese. Dal dischetto lo stesso Petrucci si incarica della battuta, ma Natali intuisce e respinge di piede. Al 44’ su palla ferma parte lo schema con cuoio che finisce sui piedi di Monaco, che dai 35 metri esplode un bolide che termina di poco a lato.

Nella ripresa al 49’ il Grottammare va vicino al gol. Bei fraseggi sulla tre-quarti, palla sulla fascia per Petrucci che calibra un cross al centro, Adamoli tenta la conclusione di prima da posizione angolata ma il tiro risulta debole e centrale. Al 53’ Ludovisi ci prova direttamente su punizione dai 30 metri ma la palla termina alta, e al 62’ ecco il vantaggio per gli ospiti. Fallo in area di Schicchi su Raffaeli, l’arbitro concede il rigore ed espelle il difensore bianco-celeste. Dal dischetto lo stesso Raffaeli non fallisce castigando Di Nardo.

La reazione dei rivieraschi arriva al71’, Nardini propone un passaggio filtrante d’oro per Ludovisi che in area calcia di prima intenzione, bravissimo Natali a deviare in angolo. Sulla battuta dello stesso, ancora Nardini che ci prova con un tiro calibrato di precisione verso il sette, ma il numero uno della Monturanese si eleva bloccando sicuro. L’ultima azione degna di nota al 84’, Monaco lancia lungo in area, testa di Rosa per Nardini che prova il tiro, conclusione debole.

Mister Senigagliesi: “Siamo partiti impauriti dall’impetuosità del Grottammare, che si muoveva con dei ritmi per noi difficili da seguire, poi col passare del tempo siamo cresciuti, mi è piacuto il coraggio di non essere mai stati banali in ogni tipo di giocata”.

Mister De Amicis: “Partita decisa da due episodi. Dovevamo essere più veloci nel giocare palla. Loro si sono coperti bene, noi non abbiamo mai rischiato nulla infatti Di Nardo è stato inoperoso per gran parte del match. Purtroppo è andata così”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 387 volte, 1 oggi)