GROTTAMMARE – L’accoglienza e il saluto al Capo di prima classe C°1 CL Danilo Del Carro, operatore sub che ha partecipato alle operazioni di soccorso e recupero compiute sulla nave da crociera Costa Concordia (lo scorso 13 gennaio davanti all’isola del Giglio, ndr). Così si è aperto il Consiglio Comunale del 5 settembre, donando nelle mani del residente grottammarese Del Carro una Civica benemerenza per il lavoro compiuto.

Nel corso dell’incontro tutti i punti all’ordine del giorno sono passati con voto unanime fatta eccezione per quello relativo alla gestione associata del centro socio educativo riabilitativo “La Clessidra”, rinviato per approfondire nuove informazioni assunte nei giorni immediatamente precedenti alla seduta consiliare.

La seduta è proseguita con la lettura dell’interrogazione presentata dal consigliere Filippo Olivieri (PdL) relativa alla situazione di viale Garibaldi, in particolare, della pista ciclabile che corre sul lato sud.

Nel rispondere al quesito, il vice sindaco e assessore ai Lavori Pubblici Enrico Piergallini ha riferito che quella pista ciclabile è stata una“novità difficilmente accettata. Abbiamo raccolto segnalazioni sulla pista che è stata percepita come un pericolo per i cittadini, ma di fatto non si è verificato nessun sinistro. In ogni caso, queste preoccupazioni non sono passate inosservate e abbiamo riflettuto su come intervenire. Qualche mese fa, abbiamo migliorato l’immissione da via dei Piceni, assicurando maggiore visibilità con l’eliminazione di un parcheggio per auto a ovest e uno a est e la creazione di parcheggi per motorini che consentono più visibilità. È l’intervento più razionale che si poteva fare ma va ricordato che non c’era nessuna situazione da risolvere poiché la questione è prettamente politica. Quella pista fa parte di un progetto che ha innervato la città di piste ciclabili, costato 500 mila euro e finanziato per 250mila con i fondi di un bando regionale che siamo riusciti a vincere. La pista in via Garibaldi era indispensabile per accedere a quei fondi, in quanto quella via si trova in un punto nevralgico della città. Va ricordato, comunque, che l’intervento è andato a migliorare una situazione precedente in cui le bici passavano in mezzo alla strada”.

La trattazione dei punti in approvazione è iniziata con la riorganizzazione della gestione dei rifiuti urbani. La recente normativa di riferimento, infatti, stabilisce che essa debba avvenire attraverso un nuovo soggetto – l’Assemblea Territoriale di Ambito – al quale i Comuni dovranno aderire.

Voto unanime anche l’approvazione del regolamento sul servizio associato di assistenza domiciliare agli anziani. Servizio che il comune di Grottammare eroga a ventidue utenti per un totale di 58 ore e 32.000 euro di spesa.

Con l’ultimo punto, invece, il consiglio comunale ha rinnovato la convenzione che regola la cessione in proprietà dei lotti edificabili nel Pip Valtesino (Piano di insediamento produttivo), con l’obiettivo di adeguarla alle mutate condizioni economiche.

La stipula, infatti, risaliva all’anno 2003 ma nessun proprietario dei lotti ha avviato l’attività all’interno del Pip.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 565 volte, 1 oggi)