SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Si è svolta nella mattinata del 4 settembre una riunione tra Amministrazione comunale, Picenambiente e Ciip per valutare lo stato degli interventi di ripristino del patrimonio pubblico dopo la forte pioggia del 3 settembre e predisporre ulteriori misure in vista di nuove possibili precipitazioni previste per le prossime ore.

Erano presenti l’assessore Leo Sestri, i consiglieri comunali Gianluca Pasqualini, e Silvano Evangelisti, il vice comandante della Polizia Municipale Giuseppe Coccia, tecnici del Settore Manutenzione Opere Pubbliche, il presidente di Picenambiente Federico Olivieri e l’amministratore delegato Leonardo Collina, i referenti della Ciip spa. Assente il sindaco Giovanni Gaspari.

Innanzitutto è stata effettuata una verifica delle conseguenze degli scrosci temporaleschi che hanno colpito la città nel pomeriggio di ieri.

“Si è fatto il punto sulle aree più critiche, dove dalle prime ore del mattino operano uomini e mezzi dei diversi enti coinvolti: in particolare in zona Agraria, dove si è proceduto tra le altre cose a pulire la zona della pista di pattinaggio che ospita gli allenamenti delle squadre partecipanti ai Campionati mondiali. Poi gli operai di Picenambiente si sono adoperati per ripulire il tratto urbano della Salaria e le zone sottostanti invase dal fango sceso dalle aree di Montecretaccio e Monterenzo. Nel primo pomeriggio gli interventi proseguiranno nella zona di Ragnola, in via Monte Conero e aree limitrofe” si legge nel comunicato.

Per le prossime ore, comunque, è prevista un ulteriore peggioramento del maltempo, per cui è stata definita la composizione di una task force formata dal personale del Comune, Picenambiente e Ciip pronta ad intervenire in caso di necessità.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.080 volte, 1 oggi)