SAN BENEDETTO DEL TRONTO- Nella mattinata di sabato 1 settembre, attorno alle ore 11, è stato ritrovato in un laghetto di Monte Cretaccio il corpo ormai senza vita di un uomo scomparso da Porto d’Ascoli dal pomeriggio della giornata di venerdì 31 agosto.

La vittima, Bruno Montanari, aveva 70 anni ed era conosciuta da tutti come “Brunetto”,  A fare la scoperta i Carabinieri della stazione di Monteprandone che hanno poi avvisato i Vigili del Fuoco di Ascoli che sono intervenuti con una unità fluviale. Non è stato necessario l’intervento dei sommozzatori perchè il corpo galleggiava a pelo d’acqua.

Pensionato, risiedeva a Porto d’Ascoli in zona Annunziata insieme alla moglie aveva gestito per molti anni un negozio di abbigliamento per bambini nella centrale via Mare e aperto l’albergo ristorante “Adriatico” sulla SS16 non lontano da Piazza Setti Carraro prima di essere assunto dalla Picena Ambiente.

Tra le prime ipotesi della morte un malore improvviso che lo ha colto mentre era in mezzo al laghetto.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.565 volte, 1 oggi)