GROTTAMMARE – “I ceppi dell’umanità tormentata sono fatti di carta bollata”, diceva Franz Kafka. Un supplizio che molti tifosi bianco-celesti hanno dovuto patire nelle recenti settimane, causa il dubbio del mancato ingaggio o dell’eventuale cessione di uno dei giocatori rivelazione della passata stagione.

La burocrazia, così spietatamente -bollata- dal noto scrittore ceco, ha infatti ritardato una celere risoluzione con la FIGC per quello che riguardava il tesseramento di Mouele Pierre Miguel Gaibo, ma il sentore e relativo timore comune era prospettato dal fatto che il talentuoso centrocampista di colore potesse aver deciso di abbandonare la società rivierasca e destinarsi ad altre mete, vista la grande mole di squadre interessate al suo profilo.

Si conclude invece nel migliore dei modi la pratica denominata “Gaibo”, e mister De Amicis non può far altre che accogliere con un enorme sorriso di soddisfazione la decisione del talentuoso atleta 18enne, che si accorpa finalmente ufficialmente al team rivierasco e sarà già impiegato nel match di domenica 2 settembre, dove il Grottammare affronterà il Pagliare Calcio nella gara di ritorno di Coppa Italia Marche.

I tifosi grottammaresi posso adesso rilassarsi e abbandonare l’apprensione, Gaibo certifica la sua permanenza al Pirani ed è già pronto a rendere al massimo. Proprio come lo scorso anno, che lo ha visto come uno dei protagonisti assoluti dell’intera compagine. Una rivelazione inaspettata, dopo una stagione eccelsa nel Centobuchi dove ha militato assieme al fratello Arnaud. Nel campionato 2011/2012, Gaibo giocò in maniera impeccabile quasi tutte le partite a cui ebbe modo di partecipare, conquistandosi un posto da indiscusso titolare nel team di Zaini.

Veloce, ingegnoso, possessore d’invidiabile tattica e risoluto, Gaibo si affiancherà ai recenti acquisti e colleghi di zona Petrucci e Palanca, andando a formare un centrocampo che farà l’invidia di molti mister avversari. Molto più che una semplice assicurazione di continuità, il rinnovo di Gaibo rappresenta una sicurezza di prestazioni in un reparto fondamentale per suggerire alle punte Ludovisi e Rosa.

Intanto, la società rivierasca rende noto che il match valido per la sfida di ritorno della prima fase della Coppa Italia Marche, dove s’affronteranno il Pagliare Calcio e il Grottammare, verrà disputato in data domenica 2 settembre alle ore 16, presso lo stadio “Ciarrocchi” di Porto D’Ascoli. Il manto erboso dei bianco-rossi è infatti tutt’ora inutilizzabile causa svariati problemi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 316 volte, 1 oggi)