SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una morte sul lavoro per certi versi assurda quella che ha visto come vittima Ornella Vagnoni, 37enne nativa di San Benedetto ma residente a Offida, contrada Santa Maria Goretti.

Erano da poco passate le ore 19,30 di sabato 25 agosto  presso il deposito della Start in via Sgattoni zona Ragnola. La vittima era appena rientrata dal suo giro di lavoro dopo aver condotto un bus, cosa che faceva da ormai parecchi anni. Per cause ancora al vaglio dell’Autorità Giudiziaria dopo essere scesa il mezzo ha continuato a camminare incastrando la Vagnoni al muro e schiacciandola sotto il peso dell’enorme pressione provocata  anche se la vittima sembra abbia cercato in tutti i modi di rientrare all’interno del bus per cercare di azionare quanto meno il freno a mano, cosa che non gli è riuscita.

A fare la tragica scoperta gli stessi colleghi di lavoro che hanno subito chiamato il 118 ma quando è arrivata l’unità di soccorso per la poveretta non c’era ormai più nulla da fare. La morte con ogni probabilità è stata istantanea. La Procura della Repubblica solo a tarda serata ha autorizzato la rimozione della salma, che è stata poi composta nell’obitorio dell’ospedale di San Benedetto del Tronto

 

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 12.914 volte, 1 oggi)