SAN BENEDETTO DEL TRONTO – “Il problema è serio e va cercata una soluzione in tutti i modi”: fa capire il presidente del comitato di quartiere Porto D’Ascoli centro, Elio Core il quale giudica positivamente la commissione comunale, convocata il giorno 10 Agosto 2012 dall’Amministrazione Gaspari per discutere gli allagamenti a San Benedetto del Tronto, assieme ai presidenti di quartiere, conoscitori della realtà del territorio e dei disagi dei cittadini.

Ecco cosa serve secondo Core: “In primo luogo occorre effettuare una mappatura completa delle fogne esistenti nell’intera città, dei fossi e dei canali presenti nelle campagne prospicienti, al fine di porre in essere celeri interventi, idonei a rimuovere ostacoli con precisione chirurgica. Secondariamente occorre una maggiore manutenzione, fatta in forma programmata ed in periodi ricorrenti dell’anno, sia per le acque bianche sia per quelle nere nell’intera area del Comune”.

“Terza cosa – continua Core – è opportuno estendere l’analisi del problema ai terreni collinari confinanti con altri Comuni chiedendo alle rispettive Amministrazioni una  collaborazione e una maggiore attenzione nella pulitura dei fossi e dei canali che, negli ultimi tempi, hanno visto una modifica sostanziale nella coltivazione: estirpazione dei vigneti e disboscamenti vari. La mancanza delle radici delle essenze arboree infatti rende più probabile il rischio frane e smottamenti in caso di violente piogge”.

Ecco infine la ricetta che Elio Core propone: “redigere nuovi piani regolatori che tengano conto delle variazioni climatiche, rimboschire le colline, tornare ad una coltivazione dei terreni saggia e ragionata, ripristinare canali acquiferi, pulire accuratamente i fossi, attrezzarsi perché siamo in una fase di emergenza epocale anche su questo versante, tornare al rispetto della natura che l’uomo con disinvoltura e tenacemente, ha voluto modificare per logiche di profitto, con evidenti conseguenze catastrofiche”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 654 volte, 1 oggi)