SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Una rondine non fa primavera. E una giornata non salva l’estate. Il ferragosto restituisce il sorriso agli operatori balneari, seppur questo non sia propriamente a trentadue denti: “C’è stato il pienone, ma eravamo attrezzati – taglia corto Sandro Assenti – siamo andati a nozze, soprattutto nell’ambito della ristorazione. Detto questo però, il 15 agosto non può fare testo. Il tenore dovrebbe essere tale già dal primo agosto. Si è creata la situazione della cosiddetta toccata e fuga. Una volta si veniva dal 1° al 30, adesso si predilige la settimana dall’11 al 16-17. Ecco la grande differenza”. Il presidente della Confesercenti Turismo mostra quindi sincerità, cercando al contempo di comprendere i motivi di una difficoltà oggettiva: “La crisi economica ha influito al 60-70%. Tuttavia, a San Benedetto ad agosto non ci sono eventi di rilievo. Manca la manifestazione di richiamo; si viaggia con cartelloni validi, ma di contorno e non di primo piano. Senza dimenticare il grosso problema legato alle locations. Servono posti fissi, accoglienti, altrimenti rischiamo di assistere a casi come quelli del Super Summer Games: lo volevano fare vicino alle giostre”.

Di stagione sottotono parla pure Francesca Rossi, presidente dell’AssoBalneari: “Le presenze sono state da bollino rosso, anche se non abbiano raggiunto il picco massimo. Dal 2009, questa è decisamente l’estate peggiore, quella che ha accusato più colpi. Bastava fare una passeggiata sulla spiaggia per osservare che l’affluenza non era quella degli anni scorsi, non raccontiamoci storie”. Nonostante ciò, la Rossi puntualizza: “Rispetto al passato ho notato un grosso flusso di olandesi, che prima non si percepiva”.

Si affida invece al meteo e agli appuntamenti sportivi in programma a settembre Marco Calvaresi: “Abbiamo lavorato bene, c’era gente. Sarà così almeno fino a domenica. Da lì conteranno soprattutto le offerte dei singoli alberghi e le vacanze last-minute. Speriamo che il tempo non muti e che rimanga dalla nostra parte, almeno fino a fine mese. A settembre auspichiamo di contare sui mondiali di pattinaggio”.

Parla infine di “evento” Giuseppe Ricci, dell’Itb: “E’ andata bene, la giornata è stata positiva. Purtroppo si tornerà ben presto alla normalità. Altissimo è il numero dei pendolari. La gente arriva per una, o addirittura mezza giornata”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.808 volte, 1 oggi)