GROTTAMMARE – Uno degli appuntamenti calcistici estivi più attesi della Riviera finalmente è in procinto di rinnovarsi. Superata la fase burocratica ed organizzativa, è tempo di pregustare il subisso di emozioni e spettacolo al quale si sono abituati i tifosi del calcio locale da tre anni a questa parte.

Stiamo parlando ovviamente del Trofeo Rivosecchi, giunto alla sua terza edizione, che quest’anno vedrà fronteggiarsi il Grottammare, la Sambenedettese e la Virtus Lanciano. Il triangolare è dedicato alla memoria di Giorgio Rivosecchi, figura storica del calcio bianco-celeste sia in veste di atleta che di uomo societario.

Una kermesse di calcio all’insegna del divertimento ma soprattutto dell’amicizia. Al termine del mini-torneo verrà disputato il cosiddetto “terzo tempo” molto in voga nel Rugby, ossia tutti i giocatori e lo staff delle tre dirigenze sportive si ritroveranno a mangiare insieme in un contesto di convivialità e cortesia. Tutto ciò a testimonianza del fatto che il calcio è prima di tutto unione e condivisione.

In questa edizione il tappeto rosso è per la Virtus Lanciano, di recente promozione in Serie B.

In conferenza stampa il responsabile della comunicazione Roberto Marcucci ha ricordato la persona di Giorgio Rivosecchi e ha dichiarato che il Grottammare inviterà formalmente all’evento i rappresentanti istituzionali delle tre città coinvolte, nelle figure dei sindaci e degli assessori con delega allo sport.

L’assessore Stefano Troli si è complimentato con la società grottammarese per l’organizzazione del triangolare e ha raccontato qualche aneddoto della sua infanzia passata in qualità di calciatore proprio sotto l’ala protettrice di Giorgio Rivosecchi.

Il vice presidente Marcello Rivosecchi, figlio dell’imprenditore a cui è dedicato il Memorial, ha improntato il suo intervento sull’importanza subliminale che questo trofeo possiede, ovvero la possibilità ulteriore di avvicinamento tra due società da sempre amiche e collaboratrici, quella bianco-celeste e quella rossoblù.

Il direttore generale Bruno Talamonti si è soffermato su uno degli aspetti a cui la compagine rivierasca tiene in maniera particolare, ossia i più giovani, rammentando che la coltivazione del vivaio è la priorità della società. Infine, l’invito ai tifosi ad accorrere numerosi agli appuntamenti di un campionato che già da adesso si prospetta colmo di emozioni.

“Il Grottammare avrebbe piacere di vedere un numero maggiore di spettatori al Pirani – dice Talamonti – a coronamento di una lunga serie di investimenti e rinnovi delle infrastrutture, presenze che potrebbero essere agevolate dall’alternanza con le partite della Sambenedettese ufficialmente richiesta alla FIGC, oltre che dalle nuove formule di abbonamento di prossima annunciazione“.

Il Trofeo Rivosecchi verrà disputato in data domenica 19 agosto, alle ore 20.45 c/o lo stadio Pirani di Grottammare.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.084 volte, 1 oggi)