ANCARANO – E’ Music Festival ad Ancarano il 10 e l’11 agosto con l’esibizione di artisti emergenti del panorama della musica indipendente nazionale. Questa sera 10 agosto alle ore 22 presso Largo Hengs, nel centro storico di Ancarano, ci sarà il concerto di Carlot-Ta e a seguire Dino Fumaretto, mentre sabato 11 agosto, alle 22, è prevista la partecipazione degli Electric Flashbacks e dei Kutso.

Gli eventi, tutti ad ingresso libero, si svolgono a chiusura ella manifestazione estiva “Porta nuova 2012” e sono organizzati dall’associazione culturale “Valerio Capponi”, in collaborazione con l’amministrazione comunale di Ancarano.

Carlot-ta dal 2010 ha avuto modo di esibirsi in un centinaio di club, piazze, festival in tutta Italia e di aprire i concerti di artisti internazionali quali Melissa Auf der Maur, Cocorosie, Kaki

King. Nel 2011 è uscito il suo album d’esordio “Make me a picture of the sun” per l’etichetta toscana “Anna the Granny”. Il disco, contenente otto brani cantati in inglese, francese e italiano è stato insignito della “Targa Giovani M.E.I. Supersound” come miglior disco dell’anno e del “Premio Ciampi – città di Livorno” come miglior debutto discografico del 2011. È inoltre tra i cinque finalisti per la “Targa Tenco” dedicata alla miglior opera prima del 2011 e al premio “Fuori dal Mucchio”, che l’omonima rivista assegna al miglior esordio discografico dell’anno.

Dino Fumaretto: musicalmente, la poetica fumarettiana è frammentata in una miriade di album

autoprodotti che sono stati faticosamente raccolti in “Buchi (2002 – 2006)”. Nel 2009 esce l’homemade “Pitocco”, una raccolta di scarti che segna (forse) la strada da percorrere. Ma si tratta ancora di un episodio di passaggio. Fino al 2010 dove, grazie a La Famosa Etichetta Trovarobato, esce il primo vero album di Dino Fumaretto “La vita è breve e spesso rimane sotto”, registrato nell’arco di un solo giorno al Bunker Studio di Rubiera da Andrea Rovacchi. Le oltre 80 date del tour seguito all’album hanno portato la musica di Dino Fumaretto in giro per l’Italia e gli hanno permesso di vincere alcuni importanti riconoscimenti. Nel febbraio 2012 esce il nuovo album “Sono invecchiato di colpo”. In passato costituito solo dal piano e dalla voce di Billoni, ora lo spettacolo fumarettiano è espresso dalla Dino Fumaretto Band: Elia Billoni al piano e alla voce, nicola Cappelletti al basso e al violino, Samuele Bucelli alla batteria.

Kutso: sempre più conosciuti nel circuito musicale alternativo dopo aver vinto l’edizione 2011 Martelive e il “premio tutto digitale”, all’interno del M.e.i, (Festival della Produzione Musicale e Culturale Indipendente Italiana) per l’uso creativo della musica. Il loro genere musicale potrebbe definirsi pop rock, un miscuglio tra Michael Jackson, Totò, i The Beatles, Giorgio Gaber, i Nirvana e Lucio Battisti. Addirittura Nietzsche e Pasolini.I Kutso provengono dai Castelli Romani e precisamente da Marino. La band è composta da quattro elementi: Luca Amendola (basso), Donatello Giorni (chitarra), Alessandro Inolti (batteria) e Matteo Gabbianelli (Voce).

The Electric Flashbacks sono il nuovo progetto di Tito, psycho rocker, che con i suoi Brainsuckers in particolare, si è costruito un gran bel seguito e un’importante reputazione nella scena garage rock europea a colpi di live esplosivi ed album a dir poco psichedelici. The Electric Flashbacks, sono una

band “garage soul psychedelica” come lui stesso la definisce, che ha appena finito di registrare l’album d’esordio e una fantastica formazione a cinque nella più classica tradizione sixties…il loro sound spazia dal classico garage rock americano stile Sonics al freakbeat psych inglese venato di soul.Imminente l’uscita del loro primo album “The lovely art of electron ics”, su Misty Lane/Teen Sound.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 197 volte, 1 oggi)