MONTEPRANDONE- Nella mattinata di mercoledì 8 agosto Massimo Fabbrizi, recente medaglia d’argento alle Olimpiadi di Londra nel tiro al volo, specialità fossa olimpica, è stato ricevuto dal Comandante della Compagnia Carabinieri di San Benedetto Giancarlo Vaccarini e da quello della stazione di Monteprandone Maresciallo Maggiore Lorenzo Daddabbo.

Il cordiale e sentito incontro, fortemente voluto dal carabiniere scelto Fabbrizi, e’ avvenuto stamattina presso la caserma sede della stazione Carabinieri di Centobuchi, Comune di Monteprandone, centro ove il carabiniere atleta risiede con la sua famiglia e con la sua compagna.

Nativo di San Benedetto del Tronto, 35enne e da anni residente a Monteprandone, Fabbrizi  presta servizio presso la sezione tiro a segno e a volo del centro sportivo dell’Arma dei Carabinieri di Roma, viale Tor di Quinto.

Il capitano Vaccarini ha espresso al collega le più sincere congratulazioni di tutta la scala gerarchica e sue personali per l’eccezionale risultato sportivo raggiunto e per i momenti di intensa emozione che ha regalato a tutti gli italiani e, naturalmente, a tutti i colleghi dell’Arma, augurandogli sempre maggiori successi.

Dopo un doveroso brindisi, uno scatto fotografico e la soddisfazione per i carabinieri di Monteprandone di aver potuto ammirare e toccare la medaglia olimpica, Fabbrizi ha salutato il Capitano Vaccarini ed i colleghi tutti, promettendo il massimo impegno per aggiudicarsi la medaglia d’oro alle olimpiadi di Rio de Janeiro del 2016, in una disciplina, quella del tiro a volo, che consente anche ad atleti longevi di raggiungere importanti risultati.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 949 volte, 1 oggi)