GROTTAMMARE – Essere sepolto nel cimitero di Grottammare per poter guardare in eterno il mare antistante ed essere baciato dall’alba al tramonto dal nostro sole. Questo era il desiderio di Mario Carotenuto, esaudito con una sepoltura proprio nella città che aveva tanto amato, Grottammare. Il Paese Alto l’8 agosto, ore 21.30 ospiterà l’ultimo appuntamento dedicato all’attore teatrale, cinematografico e televisivo.

In Piazza Peretti prima del bellissimo film “La spiaggia” di Lattuada, la signora Carotenuto, la grottammarese Gabriella Cottignoli in una conversazione con Sergio Vallorani dell’Associazione Culturale Blow Up racconterà qualche simpatico aneddoto riguardante la lunga e prestigiosa carriera del marito: dall’incontro con Bertolt Brecht e Giorgio Strehler, a quelli con Alberto Sordi e tutti i più grandi del cinema italiano.

Dai lavori in radio a quelli della prima serata di Rai1, dai grandi sceneggiati televisivi degli anni Sessanta e Settanta, fino ai musical di Garinei e Giovannini, dal cinema delle commedie popolari con Banfi, Montesano e Alvaro Vitali alle battaglie con il Ministero del Cultura contro i tagli allo spettacolo e per i diritti degli artisti, fino alle lezioni ai giovani attori nella scuola di teatro di Gigi Proietti.

Un racconto entusiasmante condotto dall’elegante e simpaticissima signora Carotenuto che con Mario ha condiviso più di vent’anni di vita intensa e operosa, dal loro primo incontro sul palcoscenico di un musical fino agli ultimi giorni di malattia all’Aurelia Hospital di Roma. Non mancheranno gli aneddoti sui loro soggiorni grottammaresi ed in particolare quello riguardante la premiazione di Mario con l’Arancia d’Oro al Cabaret Amore Mio dei primi anni Novanta.

L’ingresso è libero.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 921 volte, 1 oggi)