CUPRA MARITTIMA- “Il futuro in mostra” è il titolo della collettiva organizzata nei suoi spazi da Doxxi in collaborazione con la Galleria Marconi.

Aperta in occasione dell’inaugurazione della nuova sede di Doxxi a Cupra Marittima ha suscitato non poco interesse e per questa ragione gli organizzatori hanno deciso di posticipare la chiusura dell’esposizione al 9 settembre 2012.
Esposte le opere di Alessandro Baronciani, Roberto Cicchinè, Peter De Boer, maicol&mirco, Carla Mattii, Rita Vitali Rosati e può essere visitata presso la sede di Doxxi in C.so Vittorio Emanuele, 89.

Il futuro in mostra nasce con l’intento di portare l’arte in un luogo diverso da una galleria, per far nascere e sviluppare una contaminazione tra luoghi, linguaggi e forme. Una fusione, un sovvertimento di ruoli e convenzioni che mettono in discussione e in dialogo l’arte con quanto l’esterno può proporgli. Arte e design sono mondi contigui, si cercano, si toccano e si abbracciano spesso. Parlano tra loro, offrono al mondo un modo innovativo di vedere le cose intendere la vivibilità utilizzare gli oggetti. Arte e design interpretano il proprio tempo ne sono uno specchio e offrono una testimonianza che si protrae nello spazio-tempo.

Il futuro in mostra rappresenta un nuovo importante passaggio del progetto della Galleria Marconi di portare l’arte fuori dai suoi circuiti convenzionali per andare ad incontrare realtà altre, di qualità, come Doxxi, che pone al centro della propria offerta una ricercatezza di stile e design, un’attenzione al dettaglio e all’innovazione. Il futuro abita qui può essere allora una bellissima sintesi di intenti: guardare al domani, al futuro avendo sempre chiaro che il luogo in cui si vive debba essere a misura d’uomo, un’innovazione che non cerca di trasformare l’ambiente ma vuole integrarsi con esso.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 162 volte, 1 oggi)