SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Gli antichi non sbagliano mai, e uno dei detti più arcaici per quello che concerne la cucina enuncia: “Il pesce azzurro tiene il cuore al sicuro”.

La saggezza degli antenati risveglia nuovamente la coscienza. Il pesce azzurro possiede egregie proprietà organolettiche e un elevato numero di grassi insaturi, specialmente Omega3. Inoltre, essendo molto ricco di calcio, sfavorisce i processi di decalcificazione delle ossa.

Lo hanno capito da ben tre anni i membri della società cooperativa Blu Service, che stimolati dall’enorme successo delle precedenti edizioni ripropongono “Ristoro Al Porto”.

Una kermesse del pesce azzurro che non spartisce la sua unicità esclusivamente col popolo rossoblù. L’evento gastronomico ha infatti generato una movimentazione di circa 28.000 presenze lo scorso anno, provenienti da tutta Italia. Uno sconcertante giro d’utenze in un arco temporale che si spalma in un mese, tra pietanze succulenti, prodotti naturali con un pizzico di… cultura a condimento.

“Lo scopo è la promozione del nostro pesce azzurro e del territorio – dice Gilberto Scarpantoni – Questo è un evento nazionale, basta osservare l’altissima mole di persone che hanno mangiato da noi l’anno scorso”.

Non mera degustazione a prezzi favorevoli, Ristoro Al Porto mira a fondere il piacere della convivialità del buon cibo con la cognizione culturale della marineria locale e delle sue tradizioni.

Ogni sera ci saranno artisti che esporranno opere sulle radici marinare della città presso il Museo Del Mare. Inoltre, ogni martedì sarà possibile partecipare a un tour guidato nel suggestivo borgo antico, a spasso tra le viuzze dove convivono simbioticamente storia e arte.

L’assessore Urbinati è lungimirante e sofferma la sua attenzione sulla possibilità, in un futuro prossimo, di dilatare il periodo d’apertura a un lasso di tempo superiore al mese.

“Col nuovo piano del porto ci sarà questa possibilità. Eventi come questo sono fondamentali per la promozione, la conoscenza dei prodotti ittici e della nostra cultura marittima”.

I piatti saranno affidati allo chef Mario De Berardinis. Verrà anche allestito un punto vendita con una vasta selezione di pesce e vini locali.

Si parte il 4 agosto, per info e prenotazioni 337/6323305, 338/9092922 oppure info@ristoroalporto.it

Guarda il volantino ufficiale, parte 1 e parte 2

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.087 volte, 1 oggi)