MARTINSICURO – Se i finanziamenti antierosione sono una realtà per Martinsicuro, con i tre milioni di euro in arrivo dalla Regione Abruzzo, è tempo ora di pensare anche a Villa Rosa, dove la furia del mare sta riducendo ai minimi termini la spiaggia. “Va subito convocato un tavolo con Alba Adriatica e la Regione Abruzzo – afferma il consigliere di minoranza del Pdl Massimo Vagnoni – al fine di verificare la strada più celere per accedere ad ulteriori finanziamenti. Purtroppo, diversamente per quanto accaduto per Martinsicuro centro, l’intervento non potrà essere programmato se non in sinergia con l’amministrazione di Alba Adriatica”.

A Villa Rosa la situazione sulle spiagge è diventata insostenibile, tanto che è stato istituito un “Comitato autonomo dei concessionari di spiaggia” che sta portando avanti una raccolta di firme per sensibilizzare le istituzioni ad intervenire per ripristinare l’arenile anche nella frazione.

Nell’iniziativa sono stati coinvolti anche gli operatori turistici della zona nord di Alba Adriatica, similmente interessati dal problema dell’erosione costiera. I moduli per firmare sono stati distribuiti presso alberghi, chalet ed esercizi commerciali della costa, tanto che finora sono state raccolte oltre tremila firme. L’obiettivo è quello di raggiungere diecimila firme che poi gli organizzatori presenteranno agli enti interessati.

Sul tema dell’erosione Vagnoni ribadisce la necessità di una concertazione tra i Comuni di Martinsicuro ed Alba Adriatica per ottenere finanziamenti sovracomunali: “Le risorse sono poche – afferma – i tempi per l’erogazione sono lunghi; per tali ragioni è essenziale muoversi con tempestività. Porrò la questione alla prossima riunione dei capi gruppo al fine di concordare insieme le iniziative da intraprendere. È doveroso – aggiunge – che chiunque abbia responsabilità di governo, ad ogni livello, faccia del tutto per affrontare al meglio una criticità che da anni mette in ginocchio il comparto turistico”.

Se a Villa Rosa la situazione è ancora incerta, l’erosione nella zona nord di Martinsicuro sarà presto risolta con gli interventi strutturali finanziati con i tre milioni di fondi Fas.

“Gli uffici regionali stanno già definendo il progetto definitivo – spiega Vagnoni – e l’iter amministrativo sta procedendo nei termini prestabiliti nel cronoprogramma inserito nella convenzione sottoscritta dal Ministero dell’Ambiente e dalla Regione Abruzzo. Da informazioni assunte, in autunno dovrebbe partire la gara e, se tutto procederà regolarmente, per la primavera del 2013 inizieranno i lavori. Nessun ritardo quindi e, soprattutto, una risposta concreta per gli operatori del settore e, in generale, per la nostra città che tornerà ad avere un tratto di spiaggia degno di una località turistica come la nostra”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 171 volte, 1 oggi)