SAN BENEDETTO DEL TRONTO – E’ stato ancora una volta grazie alla bravura ed alla prontezza di intervento dei bagnini della Riviera Service se lunedì 30 luglio è stata evitata una tragedia in mare.

Sono da poco passate le ore 17 quando, tra la concessione 113 e 114 di Porto d’Ascoli il bagnino Leonardo Neroni si accorge che, a quasi 60 metri dalla riva, Federica A. 22enne di Pedaso, è in grave difficoltà in quanto caduta in una buca sottomarina che le procura un inizio di annegamento facendole ingerire acqua.

Immediatamente tramite la radio in dotazione Neroni avvisa la collega Nadia Flalhi che arriva con un pattino mentre lui  si immerge a nuoto per arrivare alla malcapitata.  Una volta raggiunta la bagnante anche Nadia si  tuffa per sostenere la ragazza che stava annegando e appena arrivato il collega  in coppia a nuoto la trasportano verso la battigia dove le viene praticato le manovre di primo soccorso.

La bagnante  fortunatamente  si riprende da lì a poco senza dover ricorrere all’ intervento del 118.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 2.453 volte, 1 oggi)