Per vedere le interviste dell’ allenatore Giuseppe De Amicis, il vice Paolo Ferretti e il direttore sportivo Pino Anielli cliccare in basso a destra.
Riprese e montaggio Marìa Josè Fernàndez Moreno.

GROTTAMMARE – Ci sono volti vecchi e nuovi che si aggirano per le zone erbose del Pirani. Il Grottammare Calcio inaugura oggi il primo giorno d’allenamento e si raduna sotto i vigili occhi dei media locali. Tante speranze, sogni e voglia di portarsi a casa, a fine campionato, le stesse glorie e belle reputazioni ottenute nella passata stagione.

L’attenzione è tutta puntata sul mister De Amicis e sul bomber Alessio Rosa, che assieme al compagno (ed ex-collega in varie annate sportive) Dario Ludovisi andrà a costituire una delle coppie d’attacco più temute dell’intera serie. Ma anche tanta curiosità per gli altri quattro nuovi acquisti, che durante l’odierna sessione d’allenamento si vedono fin da ora i riflettori puntati addosso.
Daniele Palanca, Andrea Petrucci, Fabio Monaco e Roberto Di Nardo. Quest’ultimo, portiere dalle eccelse prospettive, è la sorpresa della giornata, avendo firmato per i bianco-celesti nel mattino. A lui l’arduo compito di sostituire degnamente il compianto Vittorio Calvaresi, idolo dei tifosi nella passata stagione.
Un Grottammare che strizza l’occhio ai più giovani però, gran parte della prima squadra vedrà le presenze di molti giocatori provenienti dal settore giovanile. Una vera e propria fabbrica del talento, adesso ancora meglio oliata grazie all’acquisizione del titolo di “Scuola Calcio”.
Un campionato, quello d’imminente inizio, che potrebbe rappresentare una punto di svolta mentale e agonistico per la squadra rivierasca, al seguito di un connubio di decisioni inerenti la prima squadra, lo staff tecnico e le infrastrutture, che finalmente prospettano concretamente l’atteso risvolto chiamato Serie D.
Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 991 volte, 1 oggi)