SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Nemo profeta in patria, verrebbe da dire. La tanto ostacolata SeaCard sambenedettese pare abbia un numero sostanzioso di fans, addirittura a Istanbul, questo almeno fino a qualche giorno fa, quando abbiamo salvato la pagina di fianco riprodotta. Tornando per curiosità sull’argomento ci siamo accorti che la “Città di maggior popolarità” verso la carta di accoglienza turistica era diventata Roma.

Come l’abbiamo scoperto? Ci è bastato andare sulla pagina Facebook di Sea Card e cliccare sull’icona in cui compare il numero delle persone a cui “piace”. A quel punto si apre una finestra che contiene dati: viene ripetuto il numero totale delle persone, la quantità di visite nell’ultima settimana (interazioni con la pagina) e la Città di maggior popolarità (vedi foto).

Ebbene la finestra apparsa qualche giorno fa riportava i seguenti dati: Totali “mi piace” 5929; “persone che parlano dell’argomento” (dati dell’ultima settimana) 3603 e Istanbul come città in cui la pagina era popolare. La domanda sull’interesse della città turca alla SeaCard solleva già molte domande, visto che la carta di accoglienza riguarda solo il Piceno, ma anche il numero di interazione è sembrato eccessivo, anche perché non direttamente riscontrabile dalla visione della pagina.

A distanza di qualche giorno è cambiato tutto: 6667 totali, ma “solo” 601 che parlano dell’argomento, mentre la città è divenuta Roma. Ed ecco che, col passare dei giorni, la città principale è Napoli. Mistero.

Nel giro di qualche giorno il sito ha avuto un calo di visite da 3603 a 601? Ora, non serve essere esperti in statistica per analizzare questi dati e altre pagine Facebook locali come ad esempio Riviera Oggi le curve sono”naturali”, tutte abbastanza morbide, invece la curva della SeaCard ha dei salti netti.

Per avere i dati precisi che sono riservati ci rivolgeremo direttamente ai gestori del sito.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 879 volte, 1 oggi)