Dopo la lettera dell’avvocato Di Mongardini del 28 giugno scorso, è giunta oggi in redazione una lettera dell’avvocato difensore di una parte civile che precisa:

Egregio signor  Nazzareno Perotti
come riferitoLe telefonicamente, in qualità di difensore di una parte civile costituita nel procedimento penale avanti il Tribunale di Varese n° 4820/08 R.G. Gup
a carico di Marco Mongardini + altri Le preciso quanto segue:
“Nessun provvedimento di proscioglimento è stato emesso dal Tribunale nei confronti del sig. Marco Mongardini nel procedimento penale di cui sopra.

Il Gup dr. Giuseppe Fazio – con provvedimento del 03.03.2011 ha disposto il rinvio a giudizio del sig. Marco Mongardini unitamente agli altri imputati
per tutti i capi di di imputazione oggetto della richiesta di rinvio a giudizio ad eccezione del CAPO A) per il quale l’ipotesi delittuosa di tentato riciclaggio
è stata riqualificata in quella di ricettazione in concorso. Il processo dopo alcuni rinvii preliminari per questioni procedurali è stato rinviato all’udienza del 17 settembre 2012 perchè il Giudice si pronunci su un’eccezione di competenza territoriale sollevata dalle difese”. Ritengo opportuna una rettifica dell’articolo pubblicato sulla vostra rivista.
Distinti saluti
avv. davide Monteleone

Ringraziamo l’avvocato Monteleone per averci aggiornato sulla situazione ma principalmente per aver chiarito che, quanto riferiteci il 28 giugno scorso dall’avvocato di Marco Mongardini, non era lo specchio esatto della realtà

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 492 volte, 1 oggi)