ACQUAVIVA – L’estate musicale acquavivana parte con il music festival “NonSoloRockA” che apre i battenti lunedì 23 luglio – in caso di pioggia il concerto sarà rinviato a venerdì 27 luglio-, alle ore 21.30, presso la Fortezza Medievale. Sul palco la musica celtica interpretata dal gruppo ascolano “The Old Ways“, che ha calcato più volte i palchi della capitale in occasione del premio “Calice d’Oro”.

Il secondo appuntamento è per martedì 24 luglio ore 21.30, sempre presso Piazza del Forte, con “Acquaviva Rock Night“. A esibirsi saranno ben quatto band locali: i Cassiopea, Ernie & the winers, gli Innershine e i Neurotics. In caso di pioggia il concerto sarà rinviato a martedì 31 luglio, stesso luogo, stessa ora.

Il terzo appuntamento vedrà protagonisti la Corale Polifonica “Riviera delle Palme” e questa volta a fare da scenografia sarà Piazza San Nicolò e a partire dalle ore 21.30.

I primi tre appuntamenti, organizzati dalla Pro Loco di Acquaviva Picena, sono a ingresso gratuito.

La quarta e ultima serata con la musica dal vivo è per il 28 luglio, alle ore 20.30, presso la Fortezza Medievale dove con la partecipazione straordinaria del Coro “Ventidio Basso” si terrà la “Cena evento Mascagni”.

La serata è a cura dell’Associazione Terraviva, in collaborazione con i ristoranti locali. Il costo del biglietto è di 40 euro. Info e prenotazioni al 328.6983605 – 347.6558241.

“Siamo davvero orgogliosi di essere riusciti in così poco tempo a ottenere un calendario particolarmente ricco di eventi dai più conosciuti e affermati come “Sponsalia”, la “Zicagna” e festival musicale “NonSoloRockA” di nostra creazione”.Ad affermarlo è l’assessore al Turismo Elisabetta Rossi del Comune di Acquaviva che prosegue sostenendo: “Abbiamo sposato l’idea di raccogliere le quattro serate musicali più rilevanti della stagione all’interno di un’unica settimana, in modo da offrire una vasta scelta al fine di soddisfare tutti i gusti, con la prospettiva di ampliare il festival e aggiungere ogni anno serate di altri generi musicali. Crediamo che la musica rappresenti un elemento di coesione sociale, di comunicazione e di relazione; proprio per questo intendiamo, nei limiti del possibile , sostenere tutte le iniziative che in tal ambito ci vengono proposte”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 389 volte, 1 oggi)