SAN BENEDETTO DEL TRONTO – New look. Il Porto d’Ascoli guarda al prossimo campionato con entusiasmo, tenacia e tante sorprese. A cominciare dal nuovo direttore sportivo: fino a pochi mesi fa calcava i campi di gioco come calciatore – per tanti anni proprio nelle file di questa Società – ora come dirigente, Fabio Straccia è pronto per iniziare questa avventura.

Come lo è il nuovo allenatore: reduce dalla vittoria del campionato con il Monticelli lo scorso anno, Stefano Filippini si appresta a guidare la troupe biancoceleste nella stagione 2012/2013 con impegno e tanta voglia di incominciare.

Anche la rosa del Porto d’Ascoli presenta delle novità: salutato Matteo Santarelli, a far compagnia a Daniele Piunti in porta ci sarà Daniele Capriotti, classe 1988, prelevato dall’Atletico Truentina. Scorrendo verso la linea difensiva, dopo l’addio di Paolo Sansoni, entrano Simone Oddi della Ripa United classe 1983 e l’esterno Emanuele Mannocchi dall’Elpidiense Cascinare classe 1982.

A centrocampo per un Cipolloni che va, c’è un Cipolloni che viene. Lascia la maglia biancoceleste Daniele per consegnarla a Danilo, classe 1988 direttamente dalla Cuprense. In attacco a dare man forte ad Alessandro Di Girolamo ed Emilio Pelliccioni, ci saranno Matteo Carosi classe 1982 lo scorso anno al Montalto con all’attivo 13 reti, Gianluca Di Lorenzo del Pagliare classe 1982 e il giovanissimo Eugenio Neroni anch’esso del Pagliare classe 1992.

Un forziere di grande esperienza al quale si aggiungono le nuove leve del settore giovanile Cristian Belardinelli, Marco Alfonsi, Jacopo Valori, Paolo Grossetti, Alessandro Bastia e Roberto Ridolfi.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 1.068 volte, 1 oggi)