MONTEPRANDONE-  Nella tarda serata di giovedì 19 luglio in Via San Giacomo il titolare di un bar stava chiudendo l’esercizio commerciale quando nota due individui sospetti armeggiare intorno ad uno dei videopoker installati nel locale.

Il gestore avverte subito i Carabinieri e una volante del presidio di Monsampolo che si trovava nei paraggi interviene all’istante beccando i due soggetti in flagrante mentre, muniti di un sofisticatissimo  apparato,erano riusciti ad aprire la cassa del video poker ed ad estrarre 700 euro in contante.

I soggetti, italiani, sono stati subito tratti in arresto, la refurtiva sequestrata e riconsegnata al legittimo proprietario. Si tratta di Q.V. 63enne residente a Porto SantElpidio pluripregiudicato e M.M. 47enne pregiudicato con dimora a Monteprandone.

Ora i due si trovano entrambi agli arresti domiciliari in attesa del processo per direttissima che si svolgerà ad Ascoli nella giornata di sabato 21 luglio.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 453 volte, 1 oggi)