GROTTAMMARE – Dopo il botta e risposta tra l’assessore provinciale Filippo Olivieri e il neo assessore al turismo del Comune di Grottammare Simone Splendiani, ora a prendere parola e a puntare il dito sul turismo nostrano, è la capogruppo consiliare Pdl Maria Grazia Concetti.

“Appena conclusi i festeggiamenti per la Sacra 2012 e al via i preparativi per la rinnovata edizione del Festival dell‘umorismo Cabaret Amoremio; due appuntamenti con i quali l’amministrazione comunale punta alla promozione turistica estiva.

La Sacra Giubilare ha visto una grande partecipazione popolare ma è stata fortemente danneggiata dalla scelta dell’anticipo pomeridiano (europei 2012), una scelta obbligata per la superficialità con la quale si programmano i cartelloni degli eventi. Si poteva tranquillamente predisporre la sfilata la sera del sabato 30 Giugno e concluderla alla mezzanotte del 1° luglio, con una spettacolare gioco di fuochi pirotecnici sul mare.

Si è rivelata un evento fine a se stesso e che lascia molte perplessità sulla capacità di attirare turisti o cittadini dei comuni limitrofi avendo un ritorno economico e turistico. Denota moltissime carenze a livello promozionale”.

Parole dure quelle della Concetti che poi spiega il modo in cui si sarebbe potuto veicolare l’evento: “Per esempio un passaggio televisivo anche su di un emittente locale, capace di mettere in risalto le bellezze estetiche della città avrebbe potuto catturare sponsor e coprire alcuni dei costi di produzione.

Parole critiche anche sulla mancata presenza, da parte dell’amministrazione, di tecnologie innovative promozionali come le dirette web“.

E dopo aver sottolineato la scarsa portata dell’evento sacro, la capogruppo attacca il Cabaret Amore Mio: “Un festival decurtato della sua anima, vale a dire il concorso per nuovi comici più longevo d’Italia, affidato a Enzo Iacchetti che ripropone due serate di musica e cabaret a pagamento, con artisti che già si esibiti a Grottammare. Perché eliminare il concorso, perché non organizzare una notte rosa o bianca con il tema della comicità?

Serve un nuovo modo ci concepire gli eventi culturali, capace di elevarsi rispetto a una vocazione turistica ormai superata in stile anni 70’-80’.

Assistiamo alla creazione di un portale come “Visit Grottammare” celato, ma non troppo, spot politico, e non si capisce quanto sia importante essere presenti in siti web già fruibili e largamente visitati, tipici delle compagnie aeree che fanno scalo negli aeroporti di Rimini, Ancona e Pescara o compagnie marittime che ci collegano al Mediterraneo”.

Una Concetti che conclude speranzosa, affermando:“Grottammare ha bisogno di una nuova vitalità, di nuove vincenti idee, di liberare il suo orgoglio e tornare a essere la vera Perla dell’Adriatico”.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 732 volte, 1 oggi)