SAN BENEDETTO DEL TRONTO – Quando dietro il professionista si nasconde il talento dell’artista. La collettiva MedicINarte mette in mostra le opere di cinque medici del nostro territorio: Gottardo Ciapanna, Patrizio Marcelli, Antonio Naddeo, Stefano Solimani e Alessandro Tansella. Dalle varie branche della medicina (odontoiatria, pediatria, ghirurgia e pneumologia) alle forme artistiche pittoriche e della ceramica il passo è breve, quando entra in gioco la passione e l’amore per l’arte.

Per saperne di più sui medici-artisti
Dott. Stefano Solimani: odontoiatra. Pluripremiato, pluricitato nella nomenclatura dei pittori moderni. Sgarbi lo definisce iperrealista.
Dott. Patrizio Marcelli: pediatra. Ceramista ed artista eclettico alla continua ricerca di nuove forme e di nuove tecniche espressive, apprezzato sperimentatore di arte varia, conosce ed applica, tra l’altro, nelle sue opere l’antica tecnica degli smalti orientali.
Dott. Gottardo Capanna: odontoiatra. Profondo conoscitore della Bibbia è ad essa che si ispira nell’ideale racconto allegorico, trasmutando le fattezze dei protagonisti, calandoli nelle paludi dei nostri vizi e debolezze, tra cielo e terra, tra terra e inferno.
Dott. Antonio Naddeo: medico chirurgo. Nella assoluta pace della sua casa che guarda sul lago ha operato un gioco di prestigio che non sempre riesce. Ha fermato il tempo e le cose nel tempo. Sono immagini della natura, particolari catturati nel loro esprimersi effimero e resi eterni perché bloccati nella loro bellezza umile e quotidiana.
Dott. Alessandro Tansella: pneumologo. Si esprime artisticamente con il nome di Alex Collina. Con lui siamo nel territorio dell’Anima, nell’arte dell’Anima dove la ricerca è riflessione ed attività intellettiva, dove la sperimentazione è disperata e sublime.

Copyright © 2017 Riviera Oggi, riproduzione riservata.
(Letto 659 volte, 1 oggi)